Marshmallow alla confettura di mirtilli

La ricetta di oggi è super semplice e arriva diretta dagli States.
I marshmallow sono una sorta di meringhe morbide, di cui non esiste di fatto una traduzione italiana. Anzi, in realtà una parola c’è, ma forse non la conosce nessuno, tranne i lettori dei Peanuts di C.M. Schulz.

Da piccola ero solita fare vere e proprie full immersion nella lettura dei fumetti di Linus e Charlie Brown. In casa ce ne sono sempre stati un sacco, vecchissime edizioni comprate dal mio babbo in gioventù, forse usate già allora, con le pagine ingiallite e un vago odore di muffa. Ma per me erano familiari, ricordo di aver trascorso tante ore in compagnia del sarcasmo di Lucy e della goffaggine di Charlie Brown e tuttora li ricordo con infinita tenerezza.

Nelle strisce in cui Snoopy e Woodstock sono al campeggio, si vedono spesso arrostire sul fuoco delle “toffolette”. Per decenni, prima dell’avvento di internet, mi sono chiesta cosa diamine fossero, senza avere alcun indizio. Solo recentemente ho capito che le famigerate toffolette altro non sono che marshmallow, ossia meringhe morbide, che gli americani usano appunto cuocere sul fuoco (oltre che annegare nella cioccolata calda e robe simili).

Non sono certo dolci che a me sarebbe mai venuto in mente di provare, non per il gusto di mangiarli, almeno. Ma per una festa di compleanno di una bimba di 40 anni, mi sembravano l’ideale.
Poiché al naturale non sanno assolutamente di niente, io li ho preparati al gusto di confettura di mirtilli: ovviamente potete scegliere il gusto che volete.

La ricetta dei marshmallow viene dal libro “Pasticceria casalinga” di Bertinet.
Tra l’altro, è anche un ottimo sistema per riusare gli albumi. Cliccando qui trovate altri suggerimenti per usare gli albumi in eccesso.

Marshmallow alla confettura di mirtilli

Quantità: circa 50 marshmallow       Tempo di preparazione: 10 minuti + 1 giorno di riposo

Ingredienti

48 ml di acqua
160 g di zucchero semolato
100 g di albume
40 g di zucchero semolato
12 g di gelatina in fogli
60 g di confettura di mirtilli

per completare
50 g di zucchero a velo
25 g di amido di mais

Mettete la gelatina a bagno in acqua fredda per 10 minuti.
Versate in un pentolino l’acqua e i 160 g di zucchero semolato e portate a bollore. Quando lo sciroppo raggiunge i 115°C iniziate a montare gli albumi con il resto dello zucchero.
Quando lo sciroppo raggiunge 121°C scioglietevi dentro al gelatina strizzate e versatelo sugli albumi, continuando a montare. Montate ancora per 4-5 minuti, fino a completo raffreddamento.
Aggiungete alla meringa la confettura, senza mescolare molto: il risultato non deve essere un composto del tutto omogeneo.
Distribuite la meringa in una teglia rivestita di carta da forno, delle dimensioni di circa 26 x 26 cm e fate riposare almeno un giorno a temperatura ambiente.

Poco prima di servire, setacciate insieme lo zucchero a velo e l’amido di mais in una ciotola.
Tagliate i marshmallow a quadratini con un coltello appena infarinato e passateli pochi per volta nel mix di polveri, scuotendo l’eccesso prima di metterli nel vassoio da portata.

Si conservano per alcuni giorni in una scatola di latta, ma è meglio zuccherarli pochi per volta, poco prima del consumo.

Share

One comment

  1. 18/01/2019 at 22:51

    Posso dire geniale? Sì?

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Ho letto la privacy policy e accetto il trattamento dei miei dati personali in accordo col Dlgs 196/2003.