Focaccia dolce con fichi e nocciole

Ebbene sì, due ricette con i fichi. Di fila. Anche io non credo ai miei occhi: non si può dire che non mi sia impegnata.
Dopo la crostata-cheesecake con fichi, noci e rosmarino dell’ultimo post, stavolta si tratta di una focaccia dolce, un impasto a lunga maturazione, ma pur sempre con il lievito di birra. E se avete fretta si può anche fare lievitare solo 2 o 3 ore, sarà buona lo stesso.

Il concetto è simile a quello della schiacciata con l’uva, tipica di Firenze e dintorni in questo periodo, che si fa con l’uva da vino e che è fata da una semplice pasta di pane.
In questo caso invece la pasta è arricchita da un po’ di burro e di zucchero. Al posto dell’uva ci sono i fichi e prima di infornare si mette ancora un po’ di burro, dello zucchero di canna e della granella di fichi per renderla più golosa.
Di fatto è un dolce vero e proprio, perfetto per colazione o meglio ancora per la merenda.
E per quest’anno, con i fichi penso di avere dato 😉

Focaccia dolce con fichi e nocciole

Porzioni: 10       Tempo di preparazione: 10 minuti + 12-14 ore di lievitazione       Tempo di cottura: 18 minuti circa

Ingredienti

250 g di farina di Manitoba
120 g di farina 0
90 g di acqua
70 g di latte
30 g di zucchero semolato
20 g di burro
8 g di lievito di birra fresco (o 1 cucchiaino raso di lievito di birra essiccato)
un pizzico di sale

per farcire
10-12 fichi
20 g di burro fuso
3 cucchiai di zucchero di canna
1 rametto di rosmarino
3 cucchiai di granella di nocciole tostate

Setacciate le farine e unitevi lo zucchero semolato.
Mescolate l’acqua con il latte appena tiepido e scioglietevi il lievito. Versate i liquidi nella farina e iniziate a impastare con una forchetta (o con la foglia dell’impastatrice). Dopo un minuto circa unite il burro morbido e continuate a lavorare l’impasto a mano (se usate l’impastatrice, mettete l’attacco a gancio) fino a che non è incordato, ossia almeno 10-15 minuti. Verso metà, unite il sale.
Quando l’impasto è omogeneo e incordato, mettetelo in una ciotola leggermente unta di olio, copritelo con pellicola e fatelo riposare un’ora, poi mettetelo in frigo per 10-12 ore.
Se non avete tempo, potete saltare la fase di maturazione in frigo, facendola lievitare solo 2 o 3 ore nel forno spento appena tiepido.

Riprendete l’impasto e fatelo lievitare 2 ore a temperatura ambiente.

Trascorso questo tempo, rovesciatelo sulla spianatoia leggermente infarinata e dividetelo in due parti. Stendete una focaccia per volta, allargando l’impasto sulla spianatoia premendolo delicatamente con i polpastrelli o, meglio ancora, lavorandolo in aria come si fa con la pizza.
Rivestite con carta da forno due teglie del diametro di 20 cm (o imburratele bene) e depositatevi i dischi di pasta (saranno alti circa mezzo cm).

Portate il forno a 200°C.
Tamponate delicatamente i fichi con uno scottex appena umido per asportare le impurità. Tagliateli in quarti (o a fettine, o come preferite per la vostra decorazione) e disponeteli sopra alla focaccia.
Spennellate tutta la superficie con abbondante burro fuso e spolverate con lo zucchero di canna.
Distribuite gli aghi di rosmarino, la granella di nocciole e infornate per 18 minuti circa.

Share

You May Also Like

2 comments on “Focaccia dolce con fichi e nocciole

  1. 17/09/2018 at 08:13

    Uno spettacolo! I fichi si sposano benissimo anche a pane e focaccia… con cosa non si sposano devo ancora accertarlo…

  2. 17/09/2018 at 11:24

    Ormai lo sai ho gli occhi a cuore 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *