Cranachan

united_kingdom_640

Click to translate

E’ passato un anno da quando ho pensato per la prima volta di fare questa ricetta.
Esattamente da quando sono stata in Scozia e ho sentito parlare di questo dolce al cucchiaio. (Del viaggio, e soprattutto della cucina scozzese, ho parlato qui e qui.) Quando l’ho assaggiato, in un piccolo ristorante sulla ventosa isola di Skye, sono rimasta un po’ delusa perché era davvero pesante, costituito quasi totalmente di panna, e nonostante le temperature invogliassero a cibi sostanziosi non ne ho potuto mangiare più che qualche cucchiaiata.

Ho cercato quindi di farne una versione più leggera di quello tradizionale, sostituendo una parte della panna con lo yogurt greco. Così il dolce risulta più fresco e digeribile…e se ne può mangiare di più!
Solo più tardi ho scoperto che questa stessa ricetta figurava nel libro di cucina scozzese che avevo acquistato…dunque, tutto sommato l’originale è troppo anche per loro!

cranachan-2

Gli ingredienti sono l’essenza della Scozia.
I fiocchi d’avena, cereale ampiamente coltivato sull’isola, che è il protagonista di molte ricette, dal famoso porridge alle meno note – ma deliziose –oatcakes.
Il miele, che dovrebbe essere di erica, pianta sempreverde i cui minuscoli fiorellini rosa punteggiano i versanti collinari e le verdi vallate scozzesi.
Il whisky, poi, è forse il prodotto per eccellenza per cui la Scozia è nota all’estero.
E infine i lamponi, tanto rari e preziosi alle nostre latitudini quanto diffusi e comuni in terra anglosassone.

lamponi-3

Un dolce al cucchiaio da gustare in una calda sera estiva ( o anche in un pomeriggio, perché no?), dove la leggerezza rinfrescante dello yogurt è sostenuta dal gusto pieno della panna, addolcita dal miele e resa croccante dai fiocchi d’avena caramellati. Con un cuore rosso lampone che esploderà a sorpresa nel vostro palato.

cranachan-8

CRANACHAN

Porzioni: 2 grandi o 3 piccole       Tempo di preparazione: 15 minuti       Tempo di cottura: 15 minuti

Ingredienti

  • 250 ml di yogurt greco
  • 100 ml di panna fresca
  • 200 gr di lamponi freschi
  • 50 g di zucchero
  • 50 g di fiocchi d’avena
  • 1 cucchiaio di whisky
  • 2 cucchiai di miele di erica (per me, di millefiori)

cranachan-5

Procedimento

In un pentolino dal fondo spesso, scaldate lo zucchero con due cucchiai di acqua fino a quando non assumerà un colore dorato. Ci vorranno circa 15 minuti; prima lo zucchero cristallizzerà e poi si scioglierà lentamente tendendo a caramellare. Non mescolate mai, limitatevi a ruotare il pentolino per far sciogliere lo zucchero in maniera uniforme senza bruciarlo. Quando è ambrato, versatevi dentro i fiocchi di avena, scuotendo e ruotando il pentolino affinché i fiocchi siano ben ricoperti e spegnete il fuoco. Rovesciate i fiocchi caramellati su un foglio di carta forno, cercando di allargarli un po’ e fateli raffreddare.

Montate la panna ben ferma, unitela delicatamente allo yogurt e al whisky, e aggiungete i lamponi lasciandone da parte qualcuno per la decorazione.

Distribuite in ogni coppetta due cucchiaiate del composto, poi un po’ di fiocchi caramellati, di nuovo due cucchiaiate di composto e completate con i lamponi rimasti, altri fiocchi caramellati e cospargete con un po’ di miele.

cranachan-3

Note:

– le dosi sono per 2 porzioni molto generose (due bicchieri da acqua come quello in foto, più un altro po’).

lamponi-1

Share

You May Also Like

14 comments on “Cranachan

  1. 17/08/2015 at 11:50

    Ma che bello! Anche a me la panna a cucchiaiate fa un po’ specie, ma questa versione e soprattutto queste foto invogliano! 🙂

  2. 17/08/2015 at 11:54

    Da provare, anche perché lo yogurt e i lamponi stemperano la dolcezza della panna e del miele con la loro acidità. Sono sicura che piacerà al signor marito! 🙂

    • 18/08/2015 at 09:52

      Spero di sì! Guarda, ci vogliono 10 minuti netti o poco più…ne vale la pena! 🙂

  3. 17/08/2015 at 12:21

    Ma è bellissimo! Devo trovare dei lamponi

  4. 17/08/2015 at 14:50

    Semplice e goloso! Adoro i lamponi ed anche i fiocchi d’avena caramellati… Grazie per quest’assaggio di Scozia!

    • 18/08/2015 at 09:54

      Io i lamponi non li compro praticamente mai, ma per questo dolce ho fatto un’eccezione…e ne sono felice! 🙂
      Grazie a te, buona giornata Stefania!

  5. 17/08/2015 at 20:13

    Vogliaaaaaaaaaaaa!

  6. 19/08/2015 at 17:56

    Aggiudicato! 🙂

  7. 22/07/2016 at 19:32

    Non mi aspettavo che un dolce così fresco ed “estivo” provenisse dalla Scozia. Sembra davvero goloso, nonostante in questa veste alleggerita. Bellissima ricetta.! :-)))

    • 24/07/2016 at 09:53

      Vero?! Anche io ne sono rimasta sorpresa! Grazie Giovanna, a presto! 😀

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *