Cinnamon Knots o brioche alla cannella

Le brioche alla cannella, questo oscuro oggetto del desiderio.
Prima di tutto desiderio fotografico, perché sognavo di immortalarle da secoli.
Poi desiderio culinario, perché fare brioche è una della cose più belle che si possano immaginare: quella soddisfazione di vederle crescere e lievitare, l’incredulità che siano uscite dalle tue mani, il magico profumo che si diffonde e suggerisce che sono pronte da sfornare.
E poi, ovviamente, anche il desiderio di mangiarle, ancora calde e fragranti, con gli aromi pungenti delle spezie che si fondono con quello voluttuoso del burro. Chiudere gli occhi, dare un morso e sentirsi in paradiso.

Le brioche alla cannella e cardamomo sono note anche come cinnamon buns e sono un classico della pasticceria svedese, anche se ormai si trovano in ogni angolo del globo, soprattutto in ambito anglosassone. Si tratta di una semplice pasta brioche, caratterizzata dalla presenza del cardamomo nell’impasto – una spezia che a me piace moltissimo – e da una farcitura al burro, zucchero e cannella.
Nella versione che ho scelto non ci sono le uova e se sostituite il latte con uno vegetale e il burro con circa l’80% di olio otterrete delle brioche vegane.

Nelle dosi indicate, le spezie sono presenti in quantità molto modesta, perché a me non piace che siano troppo sfacciate. Se però le preferite strong, aumentate pure senza timore 😉
L’unico inconveniente che ho riscontrato nell’aver messo poca cannella rispetto alla ricetta originale è che nell’intreccio delle brioche non si vede quel contrasto cromatico che invece mi affascinava tanto e che ambivo a immortalare. Ergo…prima o poi andranno rifatte, per qualcuno che ama la cannella.

La ricetta delle brioche al cardamomo e cannella viene da qui.

Cinnamon Knots o Brioche alla cannella

Quantità: 12       Tempo di preparazione: 1 ora + 3 ore circa di lievitazione       Tempo di cottura: 20-25 minuti

Ingredienti

200 g di farina di Manitoba
200 g di farina 0
240 ml di latte intero
60 g di burro fuso e fatto intiepidire
50 g di zucchero semolato
poco meno di 1 bustina di lievito di birra in granuli
6 bacche di cardamomo
1/4 di cucchiaino di sale

per la farcitura
75 g di burro morbido
65 g di zucchero semolato o di canna chiaro
1 cucchiaio di cannella in polvere (per me, 1 cucchiaino)

1 tuorlo per spennellare

Pestate nel mortaio i semi delle bacche di cardamomo.
Setacciate insieme le farina in una ciotola capiente. Unite lo zucchero, il lievito e il cardamomo e miscelate con una forchetta.
Aggiungete il latte a poco a poco e poi il burro impastando a mano o con l’impastatrice (attacco a gancio) a bassa velocità. Dopo 2-3 minuti unite il sale e impastate ancora per circa 10 minuti, fino a quando non sarà liscio e omogeneo e si staccherà dalle pareti della ciotola.
Mettetelo in una ciotola pulita appena unta d’olio, coprite con pellicola trasparente e fate lievitare fino al raddoppio in un luogo al riparo da correnti d’aria. io l’ho messo come sempre nel forno tiepido ma spento e ci sono volute quasi due ore.

Nel frattempo, mescolate il burro con lo zucchero e la cannella e tenete da parte.

Quando l’impasto sarà lievitato, sgonfiatelo su una spianatoia leggermente infarinata (oppure, anche meglio, sopra ad un foglio di carta da forno) e stendetelo delicatamente con il mattarello fino ad ottenere un quadrato di 35 x 35 cm.
Spalmatevi sopra la farcitura e poi richiudetelo a portafoglio (come in questo video). Stendetelo nuovamente, sempre con delicatezza, fino ad avere un rettangolo di 35 x 20 cm.
Con un coltello affilato, tagliate due strisce nel senso della lunghezza, larghe 1,5 cm e lunghe 20. Attorcigliatele tra loro e poi curvatele a formare una corona, che chiuderete facendo passare un capo sopra e uno sotto. Proseguite con altre due strisce per volta, fino ad esaurimento dell’impasto.
A questo link trovate delle immagini che vi illustrano il procedimento (anche se la ricetta di partenza è diversa dalla mia).

In realtà i modi per formare le brioche sono molti, potete fare delle chiocciole, o anche altri tipi di nodi…con una piccola ricerca su internet potrete scegliere quello che vi piace di più. O che vi sembra più semplice 🙂

Per eseguire più facilmente l’operazione di formatura, potete mettere l’impasto in frigo per 15-20 minuti, una volta steso e prima di tagliare le strisce.

Mano a mano che formate le brioche disponetele su una teglia rivestita di carta da forno, poi fatele lievitare nuovamente per 45-60 minuti circa, sempre dentro al forno spento, coperta con pellicola.

Prima di infornarle, spennellatele con il tuorlo sbattuto, poi cuocete a 180°C per 20-25 minuti circa, fino a che non sono ben dorate in superficie.

Share

You May Also Like

6 comments on “Cinnamon Knots o brioche alla cannella

  1. 20/01/2019 at 10:07

    Sììì il piacere è la soddisfazione ineguagliabili di vedere la pasta lievitare. Non ti dico quando fai i panettoni e affini!! Cardamomo e cannella, che fantastica accoppiata
    Tocca pensare già al nuovo impasto

    • 27/01/2019 at 17:52

      Al panettone non ci posso pensare…non fa per me temo! 😀

  2. Sono meravigliose!!! I tuoi lievitati mi piacciono tanto, tutti, ma questi particolarmente!!! Proverò a farli presto❤️

    • 27/01/2019 at 17:52

      Grazie mille Sabrina, sei gentilissima! Spero proprio che ti piaceranno! Un abbraccio 🙂

  3. 02/02/2019 at 13:13

    È possibile congelare l’impasto? O congelare già le brioches cucinate?

    • 02/02/2019 at 22:23

      Ciao Maria, sì, io congelo le brioche già cotte! La sera le tiro fuori e prima di mangiarle le passo un minuto nel microonde 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Ho letto la privacy policy e accetto il trattamento dei miei dati personali in accordo col Dlgs 196/2003.