Brownie cheesecake ai lamponi

Ci sono ricette che sono vere e proprie perversioni e questa ci si avvicina molto.
Non l’averei mai fatta per curiosità personale, ma dovendo organizzare un mini buffet di dolci per un compleanno, ero certa che sarei andata sul sicuro. Dolce, burrosa e al cioccolato: chi potrebbe chiedere di più?
E infatti ha avuto successo, anche se se siete salutisti – o semplicemente morigerati – e leggete la lista degli ingredienti potrebbe venirvi un attacco glicemico. O di colesterolo. O semplicemente uno scompenso emotivo. Ma più vado avanti e più sono convinta che nei dolci non ci sono regole e, se deve essere trasgressione, che lo sia fino in fondo.

La ricetta in questione è un ibrido tra un brownie e una cheesecake, come una creatura bicorpore nata dalla fantasia di un pasticcere folle e golosone. Credo che ormai sia abbastanza un classico, almeno in ambito statunitense, ma io l’ho visto per la prima volta di recente, nel libro di Linda Lomelino da cui avevo tratto questi fantastici crumb bars ai mirtilli (detti anche quadrotti ai mirtilli, ma converrete che suona decisamente peggio).
È una ricetta super veloce, super semplice, super golosa e di grande effetto. Non super light, ma non si può mica avere tutto, no?.

Brownie cheesecake ai lamponi

Porzioni: 10       Tempo di preparazione: 15 minuti       Tempo di cottura: 45 minuti circa

Ingredienti

per il brownie
225 g di burro fuso
4 uova
370 g di zucchero a velo
90 g di farina 0
80 g di cacao amaro
una punta di cucchiaino di sale

per la cheesecake
300 g di formaggio spalmabile
45 g di zucchero a velo
1 uovo
60 g di farina 0
125 g di lamponi

Rivestite di carta da forno uno stampo di dimensioni 24 x 32 cm circa.

Montate il formaggio morbido con l’uovo, la farina e lo zucchero, usando delle fruste elettriche. Tenete da parte.

Montate le uova e lo zucchero con le fruste elettriche per circa 5 minuti. Unite il burro fuso ormai intiepidito e montate per altri 2 minuti.
In un altro recipiente setacciate la farina, il cacao, il sale. Mescolateli e poi uniteli al mix di uova, burro e zucchero, incorporandoli con una spatola.
Versate l’impasto nello stampo preparato. Versatevi sopra il composto di formaggio e passatevi delicatamente una forchetta o un cucchiaio per distribuirlo e dare un effetto marmorizzato. Distribuitevi sopra i lamponi e cuocete per circa 45 minuti a 170-175°C (fate la prova stecchino).
Fate raffreddare per almeno 6 ore prima di tagliarlo.

Share

You May Also Like

10 comments on “Brownie cheesecake ai lamponi

  1. 30/10/2018 at 14:18

    Anche io voglio una festa di compleanno così… con un sacco di dolcetti (magari non tutti al cioccolataio che non mi fa impazzire). Che strano questo dolce, mi piacciono questi ibridi e sono d’accordo che quando ci si concede un dolcetto non si può stare a fare il conto delle calorie. Meglio un pezzettino più piccolo o una volta in meno ma quella volta che si procede deve essere a gonfie vele

    • 31/10/2018 at 00:36

      Anche io non vado matta per i dolci al cioccolato, sai? E infatti questo era per la nostra Fancyhollow, che invece ama i dolci un po’…troiaiosi, come diciamo noi 😀

  2. 30/10/2018 at 17:32

    Ciao, a me il brownie piace moltissimo, in genere me ne tengo lontana perchè c’è una quantità di calorie….esagerata, ma dovendo fare un peccato di gola una volta ogni tanto, scelgo questa tua versione ‘doppia’, ha un’ aria molto MOLTO invitante. CIAO!

    • 31/10/2018 at 00:35

      Ciao Antonella! Anche per me è un dolce un po’ “eccessivo”, ma ogni tanto si può fare dai…sennò che gusto c’è? 🙂
      Grazie mille e a presto! 🙂

  3. 30/10/2018 at 20:15

    Santissima polenta!! Io che davanti ai dolci rimango moderatamente indifferente, questo lo trovo addirittura lussurioso!! Secondo me la colpa è dei lamponi. Hai ragione…se devi peccare pecca come si deve (e non faccio le metafore che mimson9 venute in mente) e se avanza il mio numero di telefono ce l’hai…sarò più veloce del vento!!

    • 31/10/2018 at 00:34

      Ahahah, stai attenta perché poi te lo faccio davvero…e non ci sarà dieta che tenga! 😀

  4. 31/10/2018 at 09:57

    Io sono una di quelle che i dolci morigerati le fanno tristezza. Insomma si, sono per la semplicità ma quando ci vuole, il dolce deve essere anche porcosamente esagerato. Che poi mi viene sempre da ridere quando la gente legge gli ingredienti è dice “madonna quanto zucchero, maremma ma troppo burro…e quante uova ci hai messo….”. La mia risposta è sempre: ma che te lo devi mangiare tutto tu?
    Una torta non è fatta per essere tagliata a fette e condivisa? Una teglia di brownies come questa, non viene porzionata e servita a più persone?
    Amici cari, fatela finita di lamentarvi, mangiate due salsicce in meno e concedetevi una fetta di questa libidine. E mo’ mi taccio.

    • 02/11/2018 at 17:13

      Ecco, ben detto! Se mangi un pochino di dolce prima devi vedere la tabella nutrizionale!? Dai, a meno che uno abbia problemi specifici…sennò mangia e basta, l’importante è la quantità 😉

  5. 31/10/2018 at 14:40

    Mammamiasanta!!! in effetti la lista degli ingredienti fa tremare le vene ai polsi, sopratutto i 370g di zucchero, non è un po’ tanto? io non amo le cose molto dolci. Mia nonna diceva che se vuoi fare una cosa, devi farla fatta bene, quindi se vuoi goderti un dolce peccaminoso, che peccaminoso sia…in tutti i sensi 😀

    • 02/11/2018 at 17:13

      hahahah, anche io quando l’ho letta ho tentennato! Ma sapevo che la persona a cui era destinato avrebbe apprezzato…e così è stato 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *