Biscotti morbidi alle carote, sciroppo d’acero e noci

Mi piace il vento.
Il vento del nord, asciutto, essenziale. Sembra parlare, silenzioso.
Mi arruffa i capelli, mi lava i pensieri, mi accende le guance e sembra dire: “Sveglia!”

Porta eco lontane, visi, odori impercettibili ed emozioni di sconosciuti. Li sento su di me, un istante di voci che scivolano via.
Sembra dire che tutto passa, scorre veloce, che c’è tanto da scoprire, che il mondo è altro.
Sembra dire: “Guarda!”

Mi lascio percorrere, felice di questa sferzata di vita, protendo il mento in aria e sorrido al vento.

Dopo il vento dei giorni passati, un po’ di quiete.

Il forno acceso e una ricetta di biscotti pensata per chi soffre di intolleranze.
Capita spesso che quando pubblico un nuova ricetta qualcuno mi chieda: posso togliere l’uovo? Posso sostituire il burro? Cosa metto al posto del latte?
Non sempre è facile fare sostituzioni in una ricetta che nasce in un modo, per ottenere buoni risultati dovrei fare diverse prove, io che finora ho avuto la fortuna di non dover eliminare o sostituire mai nulla.

Per questo ho pensato ad una ricetta a prova di intolleranze.
Sono biscotti morbidi, quasi come dei bocconi di torta, senza latticini, senza zuccheri raffinati, senza ingredienti di origine animale (quindi vegani). Se invece della farina 0 usate quella di riso, saranno anche senza glutine.
Nell’impasto ci sono le carote, anche se il loro sapore non è percepibile, e quindi sono molto leggeri. Ma sono anche buoni. Semplici ma buoni.

Se volete farli più golosi, un vero dolcino da fine pasto e non solo da colazione, potete ricoprirli di cioccolato fondente. Un upgrade che risulterà sicuramente gradito 😉

Biscotti morbidi alle carote e sciroppo d’acero

Quantità: 20       Tempo di preparazione: 30 minuti       Tempo di cottura: 10-12 minuti

Ingredienti

250 g di carote al netto degli scarti
170 g di farina tipo 1 (o un’altra a vostra scelta)
40 g di noci tritate fini (tipo farina)
50 g di sciroppo d’acero (o, se preferite, uno sciroppo di agave, o del malto d’orzo o del miele)
40 ml di olio di semi di mais
1 cucchiaino abbondante di lievito
un pizzico di sale
10 gherigli di noce (per guarnire)
150 g di cioccolato fondente (facoltativo)

Pelate le carote, lavatele, tagliatele a rondelle e cuocetele al vapore per circa 15 minuti o fino a che non saranno tenere. Frullatele insieme all’olio e allo sciroppo d’acero.
In una ciotola, setacciate la farina con il lievito e il sale, unite le noci tritate e amalgamate il tutto. Unite la purea di carote e mescolate con una spatola fino ad avere un composto omogeneo.

Foderate una teglia con carta da forno e disponetevi sopra l’impasto in piccoli mucchietti, aiutandovi con due cucchiai se volete farli più lisci e regolari. Posizionate sopra ad ognuno metà gheriglio di noce, spingendolo in po’ dentro all’impasto e infornate a 180°C per 10-12 minuti al massimo.

Se volete rendere più golosi questi biscotti, cuoceteli senza mettere la noce sopra. Quando saranno freddi, fondete a bagnomaria il cioccolato fondente, poi ricopritevi i biscotti ad uno ad uno, versando il cioccolato fuso da sopra e tenendo il biscotto infilzato con uno stecchino. Prima che il cioccolato si solidifichi, decorate con il mezzo gheriglio di noce.

Note:

  • potete omettere le noci nell’impasto, sostituendole semplicemente con pari quantità di farina.
  • nel giro di due o tre giorni tendono ad asciugarsi un po’, conservateli in una scatola a chiusura ermetica.

Share

You May Also Like

10 comments on “Biscotti morbidi alle carote, sciroppo d’acero e noci

  1. 26/03/2018 at 10:50

    Eh ma allora! Mi hai fatto assaggiare quelli sbagliati!

    • 26/03/2018 at 21:27

      Ahahahah, furbina!

  2. 26/03/2018 at 20:07

    Stupendi.
    Io mi ti vedo a viaggiare in bicicletta per Firenze con il sorriso al vento sai!

    • 26/03/2018 at 21:28

      Sandra! Tu mi capisci 🙂 Ti abbraccio.

  3. 26/03/2018 at 22:14

    Mi piacciono moltissimo questi biscotti, proprio da ricopiare 😀

    • 26/03/2018 at 23:05

      Ma grazie! 😀

  4. 27/03/2018 at 14:19

    wow!!!! che belli e che buoni devono essere!!!
    E che belle parole di leggerezza, quelle dell’introduzione.
    Sto riscoprendo quanto sia bello navigare fra i blog preferiti e gustarne testo e fotografie.
    I social hanno fatto perdere queste attenzioni.
    Bravissima!!!

    • 28/03/2018 at 08:01

      Sai che hai ragione? Spesso anche io mi limito alle immagini di anteprima, è difficile che vada a leggere un post o una ricetta. E invece così ci perdiamo le cose più interessanti.
      Grazie Federica, di cuore! 🙂

  5. 28/03/2018 at 07:34

    Mi piace la sensazione di freddo sul viso :mi sembra di vivere pienamente con tutte le parti del corpo.
    E questi biscottini mi piacciono un sacco!

    • 28/03/2018 at 07:59

      Grazie Mile! Semplicissimi, ma penso che ti sarebbero piaciuti 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *