Muffin con farina di castagne, stevia e gocce di cioccolato

La semplicità sta di casa qui. Sempre di più ho voglia di ricette facili, semplici, che le persone possano rifare senza pensieri. E che possa rifare anche io, in dieci minuti, quando non ho nulla con cui fare colazione la mattina successiva.

Il pensiero corre immediatamente ai muffin, credo che siano i dolcetti da fare in casa più amati dagli italiani. Forse perché sono così semplici da essere quasi disarmanti, eppure servono alcuni accorgimenti per ottenere un buon risultato, primo fra tutti quello di mescolare poco l’impasto, così da avere la consistenza a grosse briciole, non compatta, tipica di questi dolci.

Per quanto riguarda gli ingredienti, a me piace metterci dello yogurt (meglio ancora del latticello) perché li rende soffici per più tempo e preferisco usare l’olio al posto del burro. E mi piace anche provare farine diverse. Questi erano al farro, questi invece con farina di riso.
Stavolta ho scelto la mia amata farina di castagne, da usare prima che venga la primavera e rischi di irrancidire. Ma la vera new entry di questa ricetta è la stevia.
Sicuramente ne avrete sentito parlare, perché si è affermata da qualche anno. Si tratta di un dolcificante ricavato dalle foglie di una pianta erbacea, la stevia rebaudiana, appunto, che vengono essiccate e poi polverizzate. Si trova in commercio nell’Unione Europea dal 2012 ed è prediletta nei regimi dietetici perché non ha calorie (incredibile!) e ha un potere dolcificante molto maggiore di quello dello zucchero, per cui se ne usa meno.

Se usata per dolcificare bevande si avverte il leggero sapore di liquirizia per cui anche nei dolci va usata con criterio, a seconda degli abibnamenti, perché potrebbe non star bene con tutto. In particolare, risulta perfetta con la frutta secca o il cacao, perché ne esalta il sapore tostato.

In questa ricetta ce n’è davvero una quantità infinitesimale, eppure vi garantisco che i muffin erano dolci al punto giusto, merito anche della farina di castagne, che è naturalmente abbastanza dolce. Se scegliete di usare un’altra farina magari potete aumentare fino a 30 g la dose di stevia, ma non di più.

Muffin con farina di castagne, stevia e gocce di cioccolato

Quantità: 5       Tempo di preparazione: 10 minuti       Tempo di cottura: 20 minuti circa

Ingredienti

100 g di farina di castagne (va bene anche la farina 00)
60 g di farina di tipo 1
1 uovo medio
60 ml di latte
60 g di yogurt magro
35 g di olio di semi di mais
20 g di stevia (oppure 50-60 g di zucchero semolato)
1 cucchiaino abbondante di lievito in polvere
la punta di un cucchiaino di bicarbonato
50 g di gocce di cioccolato

In una ciotola, mescolate il latte, lo yogurt, l’olio e l’uovo.
In un’altra ciotola setacciate le farina, il lievito e il bicarbonato, mescolando bene. Unite poi le gocce di cioccolato e mescolate.
Versate gli ingredienti liquidi nella ciotola di quelli secchi, mescolate per pochi secondi con un cucchiaio, non importa che l’impasto sia perfettamente omogeneo, non deve essere lavorato tanto.
Riempite gli stampi da muffin (eventualmente rivestiti con pirottini di carta) per 2/3 e infornate nel forno già caldo a 190°C. Appena chiusa la porta del forno abbassate la temperatura a 180°C e cuocete per 20-22 minuti circa, facendo la prova stecchino per verificare la cottura.

Note:

  • se scegliete degli stampi da mini muffin come quelli in foto, la cottura deve essere abbreviata a circa 17 minuti.
Share

You May Also Like

17 comments on “Muffin con farina di castagne, stevia e gocce di cioccolato

  1. 12/03/2018 at 09:23

    Che immagini da casa al mare, nonostante le castagne! Io la stevia l’ho assaggiata. Un cucchiaino, così da solo. Non avevo capito…

    • 12/03/2018 at 19:03

      No, vabbè…tu mangi la stevia a cucchiaiate?! 😀

  2. 12/03/2018 at 15:29

    Ecco io ho provato due volte a fare dolci con la stevia ma non mi sono piaciuto, probabilmente ne ho messa una quantità sbagliata, mi fido della tua ricetta e riprovo! Baci

    • 12/03/2018 at 19:04

      Ciao Elena, secondo me dipende sia dalla quantità che dagli abbinamenti. Con ingredienti delicati magari si sente di più il gusto leggermente caramellato della stevia e magari a te non piace… Fammi sapere se li fai che sono curiosa della tua opinione 🙂

  3. 12/03/2018 at 15:49

    Questi sono i dolcetti adatti a me! Non mi mettono in soggezione e mi fanno sentire serena nel tentare di rifarli… #machebelblog! Un abbraccio Alice!

    • 12/03/2018 at 19:04

      Ahahah, dolcetti low profile…per noi che non amiamo sentirci sotto pressione 🙂 Grazie Viv, ricambio l’abbraccio!

  4. 12/03/2018 at 15:53

    I muffin e le ciambelle sono i miei “salva colazione” in quei rari momenti in cui la dispensa e priva di dolci. E come tutte le cose morbide sono un dolce conforto. Poi con la farina di castagne, adorabili! Sai che una mia ex collega produce (anche) la Stevai?! Un abbraccio Alice!

    • 12/03/2018 at 19:06

      Idem, anche io adoro farli…e mangiarli! A dire il vero una volta la fece anche il mio babbo, a partire dalle foglie della pianta. E io non l’ho mai usata finora!! Mi terrà il muso di sicuro se lo scopre 😀 Ma la tua ex collega la vende anche? O solo per autoconsumo? (sembra che parliamo di “roba”…ahahahah!)

  5. 12/03/2018 at 18:46

    sono già pronto ad andare al supermercato e comprare tutto!!!!! 😉 ciao!

    • 12/03/2018 at 19:06

      Ahahah, sono contenta! Se piace a te, è una garanzia 😀

  6. 12/03/2018 at 22:45

    Ero giusto alla ricerca di una ricetta con farina di castagne! Grazie!

    • 12/03/2018 at 23:40

      Ma grazie a te! Mi fa piacere 🙂

  7. 13/03/2018 at 18:15

    Ho provato tutti gli zuccheri alternativi inclusa la Stevia e non mi piace nessuna e Stevia ha un retrogusto di liquirizia che altera un pò quello che prepari. Forse qui con il caffè copre ma visto che dolci non posso quella rarissima volta un pò di zucchero buono lo metto. Prendo nota del dolcetto. Buona serata

    • 14/03/2018 at 22:45

      Questi zuccheri hanno sapori particolari, a me personalmente piacciono, ma bisogna anche trovare il dolce in cui stanno bene. E comunque io li provo per curiosità, non c’è mica nulla di male ad usare lo zucchero bianco 😀
      Buona serata a te e grazie!

  8. 14/03/2018 at 18:48

    Le mie amiche blogger di Belgrado la usano da un paio di anni…nel senso, l’hanno provato! Chi ne è entusiasta chi meno ma concordo con te: importante è l’abbinamento per via del suo gusto marcato. Però incuriosisce l’assenza di calorie, ovvero, ne metti così poco che è come se nonlo mettessi! Se non fa male abbiamo svoltato !! Devo provarlo e tu sai che non scherzo… Certo che anchegli stampini per muffins marroni a righe che richiamano il caffé, sei non raggiungibile!

    • 14/03/2018 at 22:46

      Ahahah, se funziona abbiamo svoltato…mi fai morire! Io sono per variare, quindi in alcuni dolci secondo me ci sta… Grazie Marina…già non vedo l’ora di stare di nuovo insieme! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *