Hummus dolce al cacao

Sembra una crema di nocciole spalmabile fatta in casa, e invece è un hummus di ceci.
Ma dolce. Al cacao.
Quando ho visto questa ricetta mi sono incuriosita moltissimo e ho voluto provarla prima possibile. Pensavo che fosse una “invenzione” americana, poi ho scoperto che l’abbinamento ceci lessati-cioccolato/cacao-cannella è il tipico ripieno dei dolcetti fritti abruzzesi chiamati calcionetti (e dei loro fratelli molisani, i cauciuni, e di quelli marchigiani chiamati  caciunitti). L’accoppiata, dunque, non è affatto strana come credevo, e ancora una volta rimango sbalordita di fronte alla ricchezza delle tradizioni gastronomiche del nostro Paese.

Sì, mi direte, ma insomma questa crema com’è? Dire che l’esito è abbastanza sorprendente, perché se nella consistenza è davvero simile ad una comune crema di nocciole, il sapore è molto diverso. Prevale l’amaro del cacao, ma sotto sotto si sente la punta dolce dei ceci, anche se non sono certa che li riconoscerebbero in molti.

Ho deciso di fare qualche esperimento alla cieca con gli amici per sentire cosa ne pensavano e i pareri sono stati discordi. Chi ama i dolci dolcissimi e un po’ “porcosi” non ha gradito molto, mentre chi non è abituato a troppi zuccheri ed ama le cose semplici l’ha apprezzata.
A me è piaciuta proprio perché non è stucchevole, lascia una punta di amarognolo dato dal cacao che invita a mangiarne ancora…e infatti è durata poco.

Mi sembra particolarmente interessante il fatto che in un attimo si ottiene una crema spalmabile che ha pochi grassi e pochi zuccheri, ed è invece ricca di proteine. E se al posto del miele si usa uno sciroppo tipo acero o di agave la crema diventa adatta anche ai vegani.

Si può mangiare a cucchiaiate senza sensi di colpa o semplicemente spalmare su pane e fette biscottate, ma io la vedrei bene anche come farcitura di una crostata, magari in associazione ad una confettura di lamponi, più dolce e acidula. La mia amica Sandra l’ha addirittura inserito all’interno dell’impasto del pane…che però non mi ancora fatto assaggiare.

Hummus dolce al cacao

Quantità: 2 vasetti da 150 ml circa       Tempo di preparazione: 15′

Ingredienti

230 g di ceci cotti e scolati
25 g di nocciole tostate
20 g di cacao amaro in polvere
20 g di olio di mais
20 g di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaino di miele (facoltativo)
la punta di un cucchiaino di cannella
la punta di un cucchiaino di estratto di vaniglia (o i semi di 1/2 bacca di vaniglia)
acqua q.b. (per me, circa 20 ml)

Frullate le nocciole nel mixer fino a che non sono quasi una pasta, poi unite lo zucchero di canna, un goccio di olio e continuate a frullare fino a che il composto è omogeneo e pastoso.
Unite i ceci, il cacao, l’olio, la cannella e la vaniglia. Frullate a velocità media, poi assaggiate e, se lo trovate troppo amaro, unite un po’ di miele. Continuate a frullare, unendo acqua a filo fino a che non ottenete la consistenza che desiderate.
Si conserva in frigo per una settimana circa.

Note:

  • questo procedimento è davvero velocissimo ma anche se passate tutto al mixer si sentiranno un po’ le bucce dei ceci. Per un risultato perfettamente liscio e cremoso vi suggerisco di passare la crema al passaverdure.

 

 

Share

22 comments on “Hummus dolce al cacao

  1. 18/01/2018 at 12:04

    hummus sweet hummus 🙂 sarà presto mio! grazie per questa chicca!

    • 18/01/2018 at 18:28

      Grazie a te per esserti affacciata qui 😀

  2. 18/01/2018 at 14:33

    questa te la copia e la provo sai dove?, in un pane…. la mia fissazione! ha ha ha
    bellissime le foto, intime e introspettive. grazie Alice

    • 18/01/2018 at 18:27

      e io non posso che esserne felice 🙂
      Grazie Sandra, un abbraccio!

  3. 18/01/2018 at 15:05

    Molto curioso! Mi pare adatto anche a chi non può mangiare troppo zucchero…

    • 18/01/2018 at 18:26

      Esatto! E sai cosa? Ho scoperto che in realtà un ripieno di questo tipo si trova in dei dolcetti fritti tipi di Abruzzo, Molise e Marche, chiamati calcionetti (e variabili…). Adesso aggiorno il post. Ma quanto è ricca la nostra tradizione gastronomica?!

    • 27/01/2018 at 12:10

      Con quale macchina preparerai il pane? La devo acquistare ma nn so quale scegliere…

  4. 19/01/2018 at 00:53

    Provata la crema di avocado e cioccolato, fato torte con zucchine e chioccolato… ma l’hummus con il cioccolato mai!
    Ecco… mai dire mai, e questa devo provarla!
    Grazie Alice!

    • 19/01/2018 at 21:45

      La Mai non dice mai! 😀 Fammi sapere se la provi, che sono curiosa di sapere che ne pensi! 😀
      Un abbraccio e grazie a te!

  5. 22/01/2018 at 13:10

    ogni volta entro in questo blog per commentare una ricetta che scorgo nei miei elenchi di lettura e ne trovo altre 10 che vorrei leggere tutte, ma questa non potevo non leggerla tutta e sicuramente la rifarò, splendida….

    • 22/01/2018 at 20:55

      Grazie Lara, non sai quanto mi fanno piacer queste parole, soprattutto se vengono da qualcuno che si stima… Un abbraccio.

  6. 24/01/2018 at 10:31

    non vedo l’ora di provare questo hummus! a me i dolci ‘troppo dolci’ non piacciono quindi sono sicura che mi conquisterebbe 🙂 complimenti per l’originalissima ricetta e per le foto splendide! buona giornata 🙂

    • 24/01/2018 at 23:12

      Grazie Tiziana! Spero che ti piacerà, fammi sapere la tua opinione 🙂

  7. 24/01/2018 at 15:45

    A me incuriosiscono tutte le cose “strane”, gli abbinamenti insoliti, i contrasti che si uniscono, le idee a cui solitamente non si pensa, le ricette “coraggiose” e quelle innovative… alla fine è un giocare, no? E gioco sia, a provare, mescolare, assaggiare, creare! Un hummus dolce mi invita e mi stuzzica proprio a far questo… 😉 Lo vedo bene anche spalmato su una foccacina bianca, a metà strada tra sale e zucchero… osiamo?

    • 24/01/2018 at 23:13

      Anche io ce lo vedo bene eccome! Questo blog è il mio gioco di bambina cresciuta… 🙂

  8. Devo ammettere che mi hai fregato! Non avrei mai pensato ai ceci vedendo la foto su Instagram ieri.
    Complimenti davvero un abbinamento intrigante, tutto da provare!

    • 08/11/2018 at 18:25

      Ahahahah, hai visto? 😉 Grazie mille Federica, un abbraccio! 😀

  9. 07/11/2018 at 16:41

    Ciao Alice! Io l’ho provata proprio oggi. Incredibilmente buona!! Direi anzi che e’ sorprendente anche senza cacao… Ho un po’ giocato con le dosi, diminuendo comunque il cacao e aggiungendo sciroppo d’agave al posto del miele. Da leccarsi i baffi!!! Grazie ancora e complimenti per questo blog che trovo interessante, delicato e davvero ben costruito. Le foto poi fanno sempre venir voglia di sperimentare. Brava e un bacio!

    • 08/11/2018 at 18:27

      Ciao Stefania! Visto che il commento c’era…aveva solo bisogno di essere “approvato” 😉 Sono davvero contenta che ti sia piaciuta e anche che tu l’abbia adattata ai tuoi gusti. Il belo delle ricette è proprio questo, condividerle e poi lasciare che vivano di vita propria. Grazie di cuore per questo commento, mi fa tanto piacere averli qui sul blog, ormai tutti commentano solo sui social… Un abbraccio e a presto 🙂

      • 10/11/2018 at 22:00

        Un abbraccio a te! Ti sto facendo un sacco di pubblicita’ nel frattempo 🙂 e domani sperimento quella meravigliosa torta mele, nocciole e timo. Volevo farla con le mele “antiche”, come quelle tue, ma purtroppo non ne ho trovate… Vabbe’ un bacione, scrivero’ sotto la torta di mele…

        • 11/11/2018 at 21:38

          Ma grazie! Mi fa piacere se mi fai pubblicità…niente di meglio del passaparola per farsi conoscere 🙂 Spero che la torta ti sia piaciuta, quella è proprio la ricetta storica che ho nel quadernino di casa…quando ancora il blog non era nemmeno nei miei sogni 🙂
          Grazie ancora Stefania e buona serata!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *