Torta fetta al latte

bandiera

Cena estiva in terrazzo, tra amici vecchi e nuovi: a me spetta portare il dolce. Ovvio che il mio primo pensiero va alle crostate, ma poi mi dico: mica posso fare sempre la crostata? Che poi si sa che i gusti del “pubblico” vanno un po’ assecondati, e allora una volta tanto perché non fare un dolce di quelli belli cioccolatosi, che danno soddisfazione e ti fanno sentire in pace con la coscienza, anche se non sono i tuoi preferiti?
Sì, perché, sarà colpa dei miei familiari o della mia coda di paglia, ma io mi sento sempre un po’ in difetto quando porto i dolci semplici che piacciono a me. Mi sembra di voler imporre agli altri qualcosa che non li entusiasma, privarli di una gioia che per loro risiederebbe in altri ingredienti, in altri tipi di dessert.
E così ho trascorso due giorni a rimuginare e fare ipotesi: troppo semplice, troppo asciutto, troppo carico, troppo laborioso, troppo rischioso, troppo difficile da trasportare…(se queste sono le riflessioni per la scelta di un dolce, capirete quanto può essere difficile la mia vita…).

torta3
Ma alla fine, l’illuminazione! Una ricetta trovata tempo fa e che mi ero serbata da parte per un’occasione come questa: la torta che imita la mitica fetta al latte kinder! A chi mai non piace?!
Io ho preso ispirazione da qui e fatto delle piccole modifiche alla farcitura (meno zucchero e aggiunta di colla di pesce per renderla più stabile). Mi pare che il risultato finale sia piuttosto simile all’originale, soprattutto la cremina di farcitura è una cosa libidinosa…insomma, nonostante i miei proclami di semplicità e leggerezza, questa torta mi è piaciuta eccome!

torta artistico

La dose basta tranquillamente per 10 persone. Io ho usato uno stampo circolare a cerniera da 22 cm ma avrei preferito che la torta fosse un po’ più bassa, quindi vi consiglio di provare con uno da 24 cm (26 potrebbe essere troppo, c’è il rischio che non venga abbastanza alta per poter essere tagliata a metà…ma se decidete di provare fatemi sapere!).
In alternativa, potete distribuire il composto nella leccarda rivestita di carta forno e una volta cotto ritagliare da lì due dischi da sovrapporre (ma in questo caso i tempi di cottura si abbassano considerevolmente, diciamo 10-15 minuti).

TORTA FETTA AL LATTE

Per la torta:

  • 135 g di farina
  • 225 g di uova (4 di grandi dimensioni)
  • 15 g di cacao amaro
  • 150 g di zucchero
  • 75 g di burro

Montate le uova con lo zucchero per circa 15 minuti usando una frusta elettrica. Quando il composto è bianco e fermo, incorporate delicatamente la farina setacciata con lo zucchero, alternandola con  il burro fuso. Versate in una tortiera precedentemente imburrata o foderata di carta forno e cuocete a 180° per circa 30 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.

Per la farcitura:

  • 500 ml di panna da montare
  • 100 g di latte scremato in polvere
  • 80 g di zucchero
  • 25 g di miele millefiori
  • 10 gocce di essenza di vaniglia
  • 6-8 g di colla di pesce

torta5

Mettete la colla di pesce in ammollo in acqua fredda per 10 minuti, poi strizzatela e fatela sciogliere in un pentolino con 3 cucchiai di panna liquida. Fatela scaldare il minimo indispensabile, quanto basta per far sciogliere la colla di pesce e a fuoco bassissimo, mescolando continuamente. Poi spegnete il fuoco e fare intiepidire.
Montate la panna con lo zucchero, il miele, il latte condensato e l’aroma di vaniglia; quando sarà ben ferma, aggiungete la miscela di panna e colla di pesce (che ormai dovrebbe essere a temperatura ambiente) e continuate a montare per uno o due minuti.
Tagliate a metà la torta al cioccolato, spalmate la metà inferiore con la farcia di panna e latte e coprite con la metà superiore.
A questo punto io ho messo la torta in freezer per un paio d’ore perché temevo che la farcitura non sostenesse il peso della parte superiore della torta, ma credo sia stata una precauzione superflua. Se vi sembra il caso, potete metterla direttamente in frigo, da dove la toglierete una decina di minuti prima di servire.
Per un risultato esteticamente più professionale, dopo che avete messo la farcia potete circondare la torta con un anello da cucina circolare (che io non ho) che rimuoverete prima di portare in tavola, in modo che la circonferenza esterna sia perfettamente livellata.

Share

You May Also Like

13 comments on “Torta fetta al latte

  1. 22/08/2013 at 17:11

    Peccato ( per me) per la colla di pesce (che ho scoperto non essere di pesce, ma di maiale), però, così a occhio, ovvero a “pupilla” gustativa, pare assai buona! Brava Ali super cuciniera! 😉

    • 22/08/2013 at 18:25

      Francy la colla di pesce può anche essere omessa (infatti nella ricetta originale non c’è) e comunque esistono sostituiti vegetali come l’agar agar, che si compra in erboristeria…o almeno credo, io non l’ho mai usato! 😉

  2. 23/08/2013 at 14:24

    Devo assolutamente provare a fare questa torta 🙂

  3. 23/08/2013 at 16:03

    Ora, dimmi un po’ quando non mi ha entusiasmato un tuo dolce “semplice”! Detto questo, la fetta al latte me la sogno ancora la notte! <3 <3 <3 🙂

  4. 23/08/2013 at 22:55

    Indimenticabile seratina e indimenticabile torta… Me la rifai? Sono incurante verso chi non la può mangiare, sappilo!

    • 24/08/2013 at 06:40

      Si rifà si rifà…torta e serata! In fondo, devo perfezionare la ricetta! 😉

  5. 17/12/2013 at 16:44

    questa l’ho stampata, sembra ottima! vero, mi ha ricordato la kinder fetta al latte!Complimenti!Cris

  6. 07/11/2016 at 17:46

    l’ho fatta per la mia festa di compleanno la settimana scors, fantastica ricetta ! :)))

    • 07/11/2016 at 18:53

      Che bello!! Mi fa molto piacere che abbia avuto successo 😀
      E…buon compleanno! 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *