Il primo tentativo di variazione sul tema “crepes” (qui) mi aveva lasciato piuttosto soddisfatta. Però mi erano avanzate 5 crepes prive di ripieno e qualcosa devo pur farne! Andare a fare la spesa soltanto per questo e con la pioggia incessante di questi giorni era fuori discussione e così mi sono comportata come un vero chef: hoContinue reading

0
Share

Dell’origine e della ricetta base delle crepes ho già parlato qualche tempo fa, ma finalmente oggi mi sono decisa a tentare qualcosa di originale, che si allontanasse dalla formula classica della crepe ricotta e spinaci che ha sempre imperversato a casa mia. Girellando sul web ho trovato un’idea che mi è sembrata gustosa (qui), innanzitutto perchè prevede che le crepes sianoContinue reading

0
Share

Nessun riferimento a Dickens, bensì ai nostri giorni, quelli che stiamo vivendo…o dai quali fuggiamo. Il cielo di fronte a noi è sempre più grigio e tempi bui sembrano prepararsi. Ok, non che finora abbiamo brillato, ma mi sembra che ci stiamo dirigendo insensatamente verso un’oscurità ancora più profonda. Ma non voglio essere profeta di sventure. VorreiContinue reading

0
Share

Le mie cene di lavoro sono molto sui generis (e chi mi conosce, capirà il perchè). A seconda delle volte, può essere un piacevole pasto condiviso con amiche tra chiacchiere e risate, o un interminabile susseguirsi di bocconi scanditi da imbarazzanti silenzi e trite parole di circostanza. L’ultima, per fortuna, era un cena del primo tipoContinue reading

0
Share

Mai sentito parlare della pasta matta? Io no, fino a poco tempo fa, quando mi ci sono imbattuta per caso, curiosando in un libro di ricette regalatomi da una carissima zia. E’ un impasto molto semplice da fare, adatto per torte salate di ogni tipo e molto più leggero della pasta brisè in virtù della ridotta quantità diContinue reading

0
Share

Mi capita spesso di scegliere i biscotti da fare in base agli ingredienti che ho in casa. In questi giorni mi sono state regalate delle noci da un’amica e così ho deciso di mixarle con i semi di sesamo che avevo in dispensa già da tempo…ed ecco questa ricetta! Ma non temete, non l’ho inventata io,Continue reading

2
Share

Finalmente mi sono decisa a leggere questo libricino (“Le cuoche che volevo diventare“) che mi è stato regalato qualche tempo fa. Si tratta di una raccolta di brevi ritratti di cuoche o, per meglio dire, di donne che cucinano. Roberta Corradin, giornalista gastronomica, ha raccolto qui i profili di 21 tra le tante cuoche cheContinue reading

0
Share

Una delle mie più care amiche ha vissuto per molto tempo nelle Langhe e sotto la sua guida esperta ho avuto la fortuna di scoprire un territorio che mai avrei creduto così affascinante. Le geometrie disegnate dai vigneti sui versanti delle morbide colline, i castelli sempre diversi che compaiono in lontananza ad ogni curva della strada, vallate eContinue reading

0
Share

Oltre un anno fa la mia amica Marina mi fece assaggiare le paste di meliga, biscotti piemontesi friabili e burrosi preparati con la farina di mais. E’ stato amore al primo morso e da allora ho sempre desiderato replicarli artigianalmente, pur sapendo che il risultato non avrebbe uguagliato l’originale. Poi la pigrizia di trovare la farinaContinue reading

0
Share

Eh già, i taralli…che ci vuole? Farina, vino bianco, un po’ d’olio e via. E in effetti l’impasto è molto semplice da preparare. Però poi li devi modellare, i taralli, uno per uno, e a me non è che risulti proprio semplice. Diversi anni fa (meglio non quantificare…) avevo fatto un tentativo che mi ha condottoContinue reading

1
Share

Quanto differisce il vostro modo di essere sul luogo di lavoro dall’atteggiamento che tenete tra le mura domestiche? In ognuno di noi esiste una discrepanza tra i comportamenti pubblici e quelli privati, ma in Mr. Wemmick avveniva un vero e proprio sdoppiamento. In ufficio era asciutto, silenzioso, duro fin quasi ad essere spietato. “La sua bocca era talmente simileContinue reading

0
Share

Una domenica da trascorrere con i miei, senza dover lavorare, è già un piacere. Se poi il babbo mi domanda: “Ti va di fare il castagnaccio?”, allora si trasforma quasi in una festa. Una volta tanto è lui, lo chef di casa, che commissiona qualcosa a me…posso forse rifiutarmi?! Il castagnaccio – conosciuto anche come migliaccio oContinue reading

0
Share