La ricetta di questa torta alle prugne e cocco viene dall’ultimo numero di Sale e Pepe. Come sempre c’è stato qualcosa da aggiustare (un’ora di cottura…sì, se volete cuocere un mattone), ma comunque rimane valida. Avevo della farina di grano saraceno da finire e delle prugne dell’orto e non appena l’ho vista ho pensato cheContinue reading

7
Share

Mica pizza e fichi, si dice, per indicare qualcosa che ha valore e appeal, mettendolo in opposizione a due alimenti tradizionalmente poveri e popolari. Ma chi l’ha detto che povero e popolare non è bello? A me pare invece che la cucina popolare sia proprio una delle migliori e l’accostamento di pizza e fichi, conContinue reading

4
Share

Le ricette con il pane raffermo esercitano un fascino particolare su di me. Non so per quale ancestrale motivo. Mi richiamano subito casa, la tradizione, le ricette delle nonne e dei tempi in cui non si sprecava niente. Che siano dolci o salate, potete star certi che se trovo una preparazione con del pane seccoContinue reading

4
Share

Quest’anno non sono riuscita a fare un calendario come quello pubblicato per il 2019. A dire il vero, non ho nemmeno provato. Forse era passato l’entusiasmo, forse avevo tanti altri lavori/progetti per la mente e quello è passato in secondo piano. Certo, nulla toglie di poterlo comunque realizzare con alcune delle foto fatte in quest’anno,Continue reading

4
Share

Credo che mi succeda praticamente ogni anno, in questo periodo. Sono quasi certa che dopo il 15 di agosto sia sempre comparso, su queste pagine, un post in cui inneggio all’autunno che sta per arrivare e che sento già da mille piccoli segnali. Mi stupisce come ogni anno, puntualissima, arrivi questa sensazione. È ancora caldo,Continue reading

2
Share

Qualche giorno fa ho percorso mezza città alla ricerca di alcuni tipi di pesce che mi servivano per una ricetta da fare necessariamente adesso, per la programmazione autunnale. Ho avuto non poche difficoltà, perché di pescherie ormai ne esistono pochissime (e questo è un vero peccato) e quelle poche erano chiuse per ferie. Di grandiContinue reading

4
Share

Qualche mattina fa sono andata al parco all’orario esatto di apertura. Sono stata la prima ad entrare, come ad un’inaugurazione fatta soltanto per me. L’aria era ancora miracolosamente fresca, il silenzio intaccato da pochi, deboli rumori. Un gruppo di colombi sostava sotto ai piccoli pruni del viale alberato, calpestando le prime foglie secche già caduteContinue reading

2
Share

Ci sono alcuni ingredienti di origine straniera che uso piuttosto più spesso nelle mie ricette, con gran beneficio per il risultato finale. Uno di questi è il latticello o buttermilk. Si trova molto di frequente nelle ricette americane, chiamato cultured buttermilk, e si tratta di un prodotto industriale ottenuto aggiugnendo nel latte una colonia diContinue reading

5
Share

Quando ero piccola avevamo un forno di fiducia, come tutti, credo. Il pane era ottimo e anche la schiacciata, che noi a Chiusi chiamiamo “ciaccia”, un nome buffo e sofficioso, che ti vien voglia di masticarlo tutto mentre lo dici, come se già ne pregustassi il sapore. Il forno non era molto distante da casaContinue reading

6
Share

I matrimoni a luglio. Perché? Parliamone. Capisco che tutti vorrebbero essere certi di avere una giornata serena e senza pioggia, ma non è che 40 gradi all’ombra e un tasso di umidità degno dei tropici siano garanzia di una festa riuscita, anzi. Se va bene tutti vi malediranno per averli costretti a vestirsi, pettinarsi, truccarsiContinue reading

5
Share

Questa torta al rabarbaro risale a metà aprile, periodo in cui sono riuscita a rifornirmi di questo rizoma così diffuso in Inghilterra e quasi introvabile dalle nostre parti. Avendone un bel po’ a disposizione, mi sono cimentata in una confettura di rabarbaro e fragole (ma non ho fatto le foto!) e con qualche idea dolce.Continue reading

3
Share

In questi anni trascorsi dietro alle quinte del blog mi sono resa conto che gli amanti del buon cibo sono spesso anche appassionati d’arte. Non è un’associazione scontata, ma tuttavia piuttosto frequente, tanto da farmi pensare che tra questi due mondi ci debbano essere molti più tratti in comune di quanti si possano immaginare. EContinue reading

2
Share