Di bambine letterarie ce n’è un’infinità, ma due sono quelle che mi hanno totalmente conquistato fino ad ora. La prima è la piccola Scout del Buio oltre la siepe, il cui serio candore rimane insuperato e insuperabile. La seconda, a sorpresa, l’ho incontrata in un giallo di Alan Bradley “The sweetness at the bottom ofContinue reading

5
Share

Per chi non ama la lettura, un libro che parla di libri deve suonare come la perversione assoluta. Per chi la ama, invece, è la beatitudine. Soprattutto se l’autore è Piero Dorfles (nipote di Gillo), che ci porta per mano dentro ai paesaggi mutevoli della letteratura, alla scoperta dei Cento libri che rendono più riccaContinue reading

3
Share

Il mistero del menù francese è un libricino di 50 pagine, un giallo da leggere in un pomeriggio d’estate, gradevole ma che mi ha lasciato un po’ interdetta. Lo avevo scelto – molto superficialmente – per via del titolo dall’aura culinaria, poi perché scritto da H. C. Bailey, un autore inglese dello scorso secolo finora aContinue reading

5
Share

E amore fu. Con una quindici d’anni di ritardo, ma non posso mica smentire il mio tempismo. Dopo mesi in cui, per varie ragioni, il piacere di leggere era stato un po’ affievolito dalle contingenze, sono piombata su un libro che in un fiat ha rinnovato l’antico entusiasmo. Non è esattamente il libro del momento.Continue reading

7
Share

Farsi strada nel mondo della ristorazione è ardua impresa, si sa. A maggior ragione se si è donne e si parte da zero. Ma Katharina non poteva immaginare che ostacoli tanto grandi avrebbero messo a repentaglio l’esistenza del Giglio Bianco, il suo ristorante appena inaugurato. Inizia con uno sguardo sul frenetico carnevale di Colonia – unoContinue reading

5
Share

Dopo avervi parlato di Sarum, altro voluminoso e appassionante romanzo di Edward Rutherfurd, non rimane molto da dire de La Foresta. Non mi fraintendete, il contenuto è diverso, altri i personaggi e le vicende, ma identica è la concezione dell’opera. Invece che partire dagli albori della civiltà, la storia si snoda dall’anno 1099, quando in InghilterraContinue reading

5
Share

Un altro libro di racconti e per la seconda volta consecutiva devo smentirmi. Già nel parlare di Racconti gastronomici – che mi aveva letteralmente entusiasmato – avevo detto che sono solita preferire i romanzi alle raccolte di racconti, ma giustificavo l’eccezione con il fatto che si trattava di una selezione di tanti autori diversi che rendeva impossibili laContinue reading

6
Share

Sarum è l’antico nome di Salisbury. A questa città è dedicato l’imponente romanzo di Rutherfurd, che ne ripercorre la storia dal Neolitico alla contemporaneità, attraverso le vicende di alcune famiglie. Ma non aspettatevi un trattato, né tanto meno un saggio. È un romanzo puro, fatto di storie umane e personali che disegnano – tutte insieme –Continue reading

3
Share

Una serie decisamente positiva, finalmente! Dopo alcune letture che non mi avevano entusiasmato troppo, sono incappata in una fortunata serie di libri, che ha risvegliato in me il piacere della lettura così come lo conoscevo da piccola: avido, attento e bastante a se stesso. Dopo Memorie di un vecchio giardiniere, è la volta di Racconti gastronomici.Continue reading

2
Share

Finalmente torno a parlare di libri e lo faccio con un romanzo delizioso. “La signora Charteris sosteneva che se passassimo il tempo libero a curare fiori invece che a dire delle grandi sciocchezze, al mondo si starebbe molto meglio” Herbert Pinnegard si affaccia alla vita con il duplice handicap di essere un trovatello con una gambaContinue reading

5
Share

Hendrik Groen ha ottantatré anni, vive in una casa di riposo di Amsterdam e non ha parenti né amici. Inizia a scrivere un diario e, a differenza di quanto si possa immaginare, è una lettura divertente. Inizialmente apatico, Hendrik si scuote a poco a poco e, con timore e circospezione, si avvicina ai pochi ospiti dellaContinue reading

4
Share