Torta salata con crescenza, carciofi e topinambur

La pasta fillo, che invenzione! Intanto si compra già fatta senza sensi di colpa, visto che prepararla in casa è quasi impossibile, e questo non è poco.
Poi è molto versatile, va bene per dolci e per salati, torte, fagottini, rotoli, pacchettini…chi più ne ha più ne metta.
E mi piace quella consistenza friabile e sbriciolosa, ma al tempo stesso meno pesante della pasta sfoglia, che non smetterei mai di mangiare!

In versione dolce è molto usata in Grecia e Turchia, per dolci come il galaktoboureko o la baklava, mentre in versione salata la uso spesso per dei fagottini ripieni di melanzane e feta o di pesche al rosmarino e parmigiano.
La ricetta di oggi invece è una torta salata invernale, farcita con topinambur, carciofi e  la crescenza del Caseificio Val d’Aveto.
Nata quasi per caso, con ingredienti di stagione che avevo in frigo, si è rivelata stratosferica. Merito della pasta fillo, del sapore del topinambur, o della freschezza candida della crescenza? Una combinazione di tutto, ovviamente!
Finché ci sono questi ingredienti a disposizione, provatela e non ve ne pentirete.

Torta salata con crescenza, carciofi e topinambur

Porzioni: 6    Tempo di preparazione: 40 minuti       Tempo di cottura: 30 minuti circa

Ingredienti

1 rotolo di pasta fillo (circa 200 g)
circa 300 g di crescenza Caseificio Val d’Aveto
3 o 4 carciofi
400 g di topinambur al netto degli scarti
3 cucchiai di semi di sesamo
olio extravergine di oliva
1 spicchio d’aglio
sale
pepe nero
succo di 1 limone
qualche fogliolina di menta per guarnire

Mondate i carciofi, eliminando le foglie più esterne e la barba interna. Tagliateli a spicchi o a fettine e metteteli a bagno in acqua e succo di limone.
In una padella capiente, riscaldate 2 cucchiai di olio con uno spicchio d’aglio sbucciato e diviso a metà, poi unite i carciofi, alzate la fiamma e fate rosolare per un minuto. Salate, coprite e cuocete a fuoco medio per 6-7 minuti, fino a quando saranno cotti ma non troppo teneri.
Sbucciate i topinambur e tagliateli a fettine di 2-3 mm. Rosolateli in una padella antiaderente con poco olio, salate, coprite e fate cuocere per 5-6 minuti, fin quando non saranno teneri.

Srotolate la pasta fillo e posizionate un foglio sulla spianatoia. Spennellatelo con poco olio e sovrapponetevi il secondo foglio. Proseguite così, sovrapponendo e spennellando con olio, fino ad esaurimento dei fogli (dovrebbero essere 5 o 6).
Distribuite nella parte centrale della pasta fillo i topinambur, lasciando liberi circa 6 cm su tutti i bordi. Distribuite sopra al topinambur la crescenza a fiocchetti e infine i carciofi.
Ripiegate i bordi liberi di pasta fillo sopra al ripieno, spennellateli con poco olio e distribuitevi sopra i semi di sesamo.

Infornate a 180°C per 25 minuti circa.

A piacere, guarnite con foglioline di menta prima di servire.

Share

You May Also Like

2 comments on “Torta salata con crescenza, carciofi e topinambur

  1. 21/05/2021 at 17:03

    Vero! La pasta fillo è davvero versatile. E non capisco perché io me ne ricordi una volta ogni lustro. E tu, cara Alice, hai realizzato una splendida proposta salata. Mi piace molto 😀

    • 07/06/2021 at 14:32

      Grazie mille cara Milena! Un bacio!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Ho letto la privacy policy e accetto il trattamento dei miei dati personali in accordo col Dlgs 196/2003.