Polpette di patate e melanzane con Fila e Gusta

Il riposo della polpetta. Questo il titolo di un famoso libro di Massimo Montanari intorno al cibo e alle sue storie. Ricordo di averlo letto qualche anno fa, forse ne ho anche già parlato in un post.
Mi era piaciuto molto perché di facile fruizione, composto com’è da brevissimo capitoli dedicati alle curiosità legate al cibo e ai modi di consumo, con un occhio all’antropologia, alla storia del costume e della società, alla gastronomia e ai tanti altri rivoli che defluiscono da questo argomento.
Era un periodo in cui facevo più approfondimento e l’interesse per il cibo era a 360°C; le poche cose che so credo di averle imparate allora, grazie alla mia curiosità di autodidatta.
Poi non so cosa sia successo, forse mi sono impigrita, forse ho curato più i social ai fini di promuovere il blog, con il risultato che il blog (e l’approfondimento che ne deriva) è rimasto indietro per seguire i social, a volte anche in maniera un po’ fine a se stessa.
È tanto che rifletto sul modo di produrre contenuti e che cerco una quadra, ma ho difficoltà a trovare il giusto equilibrio. A volte mi piacerebbe tornare a quei tempi in cui leggevo tanto, prendevo appunti, riflettevo e apprendevo, piuttosto che scrollare uno smartphone in maniera compulsiva. Ogni volta che faccio questa riflessione rallento un po’ i ritmi, ma ancora non ho recuperato la dimensione che desidero.

Ma torniamo a più facili questioni, ossia al riposo della polpetta. Per ottenere un risultato a regola d’arte, di qualsiasi tipo di polpetta si parli, l’impasto necessita di riposare qualche ora, in maniera tale che gli ingredienti possano fare conoscenza, scambiarsi convenevoli e infine fondersi in un unico, armonico sapore.
È quello che ho fatto anche per queste polpette di patate e melanzane, al cui impasto ho aggiunto del GranMix Fila e Gusta Ferrari, un mix di mozzarella e scamorza, 100% di origine italiana, ideale da usare in forno o in padella per ottenere l’effetto filante. Una volta fatto l’impasto l’ho lasciato riposare una notte in frigo, poi ho formato le polpette le ho cotte in abbondante sugo di pomodoro – il must per ogni amante della scarpetta – e completate all’ultimo minuto con altro formaggio Fila e Gusta che si è sciolto subito, dando quell’effetto filante che piace sempre.
E buon appetito!

Polpette di patate e melanzane con Fila e Gusta

Ingredienti

per le polpette
300 g di polpa di melanzana (circa 2 melanzane di medie dimensioni)
200 g di patate lessate
1 uovo
60 g di pangrattato
60 g di GranMix Fila e Gusta Ferrari
40 g di GranMix Grattugiato Ferrari
2 rametti di prezzemolo
sale

per la passata di pomodoro
500 ml di passata di pomodoro
80 g di cipolla rossa
10 foglie di basilico
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero

per completare
80 g di Fila e Gusta Ferrari

Lavate e mondate le melanzane e tagliatele a metà nel senso della lunghezza.
Disponetele su una teglia rivestita di carta da forno, con la polpa verso l’alto, copritele con un foglio di alluminio e infornatele a 200° per 45 minuti circa. Controllate la cottura bucando la polpa con una forchetta, sfornandole quando risulterà morbidissima.

Sbucciate le melanzane ormai raffreddate e impastatene la polpa con le patate schiacciate, l’uovo, il pangrattato, il formaggio grattugiato e l’aglio e il prezzemolo tritati.
Unite il formaggio Fila e Gusta, aggiustate di sale e fate riposare il composto qualche ora in frigorifero, sigillato con pellicola alimentare.

Tritate finemente la cipolla e fatela appassire con 3 cucchiai di olio in una padella antiaderente. Unite la passata di pomodoro e il basilico, salate, pepate e fate cuocere per 10 minuti circa.

Riprendete l’impasto e formate con le mani tante polpette della dimensione di una pallina da golf.
Unite le polpette nella padella con la passata di pomodoro e fate cuocere per altri 10 minuti circa.
Verso fine cottura spolverate sulle polpette il formaggio Fila e Gusta e coprite con il coperchio per un paio di minuti, fino a che non si sia sciolto.

Share

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Ho letto la privacy policy e accetto il trattamento dei miei dati personali in accordo col Dlgs 196/2003.