Torta con grano saraceno e prugne

La ricetta di questa torta alle prugne e cocco viene dall’ultimo numero di Sale e Pepe. Come sempre c’è stato qualcosa da aggiustare (un’ora di cottura…sì, se volete cuocere un mattone), ma comunque rimane valida.
Avevo della farina di grano saraceno da finire e delle prugne dell’orto e non appena l’ho vista ho pensato che facesse al caso mio.

Il sapore rustico della farina di grano saraceno e la sua consistenza un po’ granulosa non sono per tutti, quindi assicuratevi che piaccia ai vostri ospiti. Il sapore del cocco non è esageramente marcato, ma poichè io lo volevo ancora più delicato, ho usato un escamotage che vi illustro nelle note.

Per il resto, si tratta di una torta semplice e mediamente dolce, che è senza glutine, senza latticini e senza uova, ossia vegana, anche se a dirlo parte subito lo sguardo sospettoso 😀
Vi assicuro che è buona, se vi piacciono i dolci rustici, e la potrete mangiare senza sensi di colpa.

Torta con grano saraceno e prugne

Porzioni: 6/8       Tempo di preprazione: 15 minuti       Tempo di cottura: 30 minuti circa

Ingredienti

190 g di farina di grano saraceno
80 g di farina di mandorle
20 g di amido di mais + un po’
250 ml di latte di cocco (o di un latte a vostra scelta, vegetale o no)
125 g di zucchero
65 ml di olio di semi di mais
1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci
4 o 5 prugne a pasta gialla ben mature

per completare
3 o 4 prugne a pasta rossa ben mature
25 g di zucchero di canna
10 g di burro (si può omettere, per i vegani)
zucchero a velo

Setacciate insieme la farina di grano saraceno, l’amido di mais e il lievito. Unite lo zucchero e la farina di mandorle, poi aggiungete il latte e l’olio e mescolate con una forchetta, fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Versate l’impasto in uno stampo quadrato da 21 cm per lato (il mio era 20 cm, ma avrei voluto che la torta fosse più bassa), che avrete precedentemente rivestito con carta da forno.

Lavate e asciugate le prugne. Dividetele a metà e denocciolatele. Infarinatele con l’amido di mais dalla parte della buccia e appoggiatele sull’impasto.

Infornate a 180°C, poi abbassate a 170°C (forno statico) e cuocete per 30 minuti circa. Fate la prova stecchino per verificare la cottura.

Lavate e asciugate le prugne a pasta rossa, tagliatele a pezzetti e fatele cuocere a fiamma bassa per 5-6 minuti insieme allo zucchero di canna e al burro. Filtrate in un colino il succo, ottenuto, premendo bene anche la polpa dei frutti per ricavare più liquido possibile. Servite la torta irrorandola con lo sciroppo di prugne e, a piacere, cospargenodla con zucchero a velo.

Note:

  • Se volete eliminare il sapore di cocco, basterà usare un altro latte a vostra scelta (mandorle, riso, avena, soia, o anche un latte vaccino, se non vi interessa che la torta sia vegan). Se invece volete renderlo più delicato, riscaldate un latte neutro (tipo avena) con dentro 30 g di cocco rapè e fatelo raffreddare. Usatelo poi come da ricetta, insieme al cocco che è all’interno, ricordandovi di togliere 30 g dal peso della farina di grano saraceno. Il sapore sarà quasi impercettibile, tranne che per i palati più fini 😉
  • Potete usare le susine che volete, la distinzione tra pasta gialle pasta rossa non è così fondamentale, se non per ragioni estetiche. L’importante è che siano mature.

Share

You May Also Like

4 comments on “Torta con grano saraceno e prugne

  1. 26/09/2019 at 12:35

    Mi piace molto, adoro il grano saraceno la proverò!!! *_*

    • 26/09/2019 at 18:15

      Grazie, mi fa piacere! Spero che ti piacerà 🙂

  2. 28/09/2019 at 00:50

    Perfetto, cercavo giusto una ricetta per eliminare le prugne dal frigo!

    • 28/09/2019 at 19:12

      allora spero che ti piacerà 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Ho letto la privacy policy e accetto il trattamento dei miei dati personali in accordo col Dlgs 196/2003.