Lemon self-saucing pudding

Poi mi chiedono perché spesso mantengo i nomi inglesi delle ricette. Perché se avessi dovuto tradurlo, questo lemon self-saucing pudding sarebbe diventato un dolce al cucchiaio al limone con la cremina che si fa da sè. Non suona tanto bene, eh? Direi che è meglio lasciarlo in inglese, che oltre ad essere sintetico è anche più evocativo.

La sostanza, tuttavia, è proprio quella. Una pastella liquida a base di latte, uova e (abbondante) zucchero, che in cottura si coagula ma non troppo. Tanto che la parte superiore del dolce rimane soffice come un soufflè, mentre la parte inferiore è cremosa e vellutata, il tutto con un pungente aroma di limone.
Una doppia consistenza che io trovo divina, per un dessert al cucchiaio che si prepara in 10 minuti.

L’occasione per farlo è venuta dopo la visita al Liquorificio Morelli di Palaia (PI), organizzata dall’agenzia Perle&Perlage a beneficio di un selezionatissssssimo numero di blogger…tra i quali anche io 😉
Come spesso accade in queste circostanze, è stata una bella giornata perché abbiamo avuto modo di conoscere una realtà produttiva familiare, che esiste sin dal 1911 e si è tramandata per cinque generazioni. Non capita tutti i giorni di incontrare aziende così longeve e tuttora radicate nel territorio; con l’ultima generazione, poi, l’azienda si è aperta anche al mercato estero e ha saputo fare il salto che gli ha permesso di prosperare anche in un periodo di crisi, ma sempre nel rispetto dell’etica del lavoro. Rinnovarsi nel solco della tradizione, garantendo la qualità delle materie prime (il più possibile locali) e le condizioni dei lavoratori, non è da tutti.

Proprio per il mercato estero è stato pensato il Limoncino DiVino, un liquore al limone che ha per base non dell’alcool ma del vino bianco. Questo lo rende più fresco e leggero, adatto al consumo anche da parte di chi non è abituato ai superalcolici.
Nel corso della presentazione in azienda, l’ho assaggiato in un delizioso aperitivo insieme al Gin (anche questo di produzione dell’azienda Morelli) e all’acqua brillante, ma quando l’ho portato a casa il pensiero è andato subito ad un dolce e in particolare a questo dessert cremoso al limone che volevo provare da tempo. Mi sembrava perfetto: è bastato sostituire il Limoncino al succo di limone per rendere il dessert meno asprognolo e più aromatico e il risultato mi è piaciuto molto.

Colgo l’occasione per ringraziare l’azienda Liquori Morelli e il ristorante Congusto Social Eating per l’ospitalità e la grande disponibilità.

Lemon self-saucing pudding

Porzioni: 6/8       Tempo di preparazione: 15 minuti       Tempo di cottura: 30-35 minuti

Ingredienti

3 uova
50 g di burro morbido
200 g di zucchero extra-fine (tipo Zefiro, ma anche quello normale andrà bene)
250 ml di latte intero
50 g di farina 00
100 ml di succo di limone (per me Limoncino DiVino)
scorza di 1 limone

Montate il burro con lo zucchero e la scorza di limone usando delle fruste elettriche, fino a quando non sarà bianco e soffice. Unite allora i tuorli, la farina, il latte e il succo di limone (o il limoncino) e mescolate fino ad avere un composto omogeneo.
In un’altra ciotola, montate a neve le chiare (con le fruste ben pulite) e incorporatele delicatamente al primo impasto con una spatola.
Versate il composto in una pirofila delle dimensioni di 22 x 18 cm circa e inseritela in una pirofila da forno più grande e dai bordi alti. Versate nella tegelia più grande acqua bollente fino ad arrivare poco oltre metà della sua altezza e poi infornate a 170C° per 30-35 minuti (cottura a bagnomaria).
Il pudding deve essere ancora un po’ tremolante quando lo tirate fuori, perché è quello che vi garantirà un interno cremoso. Fate riposare 10 minuti e servite.

Note:

  • potete anche preparare il pudding qualche ora prima, in quel caso fatelo cuocere 5 minuti in meno.

 

Share

You May Also Like

6 comments on “Lemon self-saucing pudding

  1. 07/02/2019 at 13:30

    che robina meravigliosa, Alice non so se amarti o odiarti, in piena dieta leccherei pure lo schermo. Tvb lo sai vero?

    • 09/02/2019 at 18:12

      Ahahah, quante volte lo dico io davanti alle tue ricette…facciamo un po’ per uno eh? 😉

  2. 10/02/2019 at 08:41

    Quante cose mi piacciono qui! Intanto mi piace il limoncello di vino più leggero e meno alcolico, e poi l’idea del dolce al cucchiaio. L’unica cosa che in genere mi preoccupa coi dolci che hanno come ingrediente il limone é che é un po’ difficile dosarlo e spesso mi son venute torte o biscotti troppo acidi e limonosi. Bacio!

    • 11/02/2019 at 21:05

      Sì, hai ragione, in genere è un aspetto un po’ delicato…io mi tengo sempre bassa, per non correre rischi 🙂

  3. 12/02/2019 at 09:20

    Uh che bello questo dolce all cucchiaio così morbido. E questo limoncello di vino mi incuriosisce non poco. Grazie Alice!

    • 12/02/2019 at 12:56

      Grazie a te Mile, perchè trovi sempre un po’ di tempo per venire a trovarmi!

Leave a Reply to Mile Cancel Reply

Your email address will not be published.

Ho letto la privacy policy e accetto il trattamento dei miei dati personali in accordo col Dlgs 196/2003.