Muffin con farina di riso, semi di papavero e lampone

Tempo di prove, sperimentazioni, ripartenze.
Alcuni di voi già sanno che lo scorso weekend ho seguito un corso di fotografia con la bravissima Stefania Casali per imparare ad usare la luce artificiale.
Finora mi sono sempre affidata alla luce della mia finestra, che piano piano ho imparato a conoscere e – in parte – a domare. Ma la luce naturale pone tante limitazioni.
È mutevole per definizione, sfaccettata, incostante: cambia ad ogni minuto.
Magari un giorno vuoi fare una foto lumiosissima e si è fatto buio su tutta la terra, oppure vuoi ricreare la sensazione di una colazione all’alba ma sei costretta a scattare con il sole a picco di mezzogiorno. Per non parlare delle corse contro il tempo per evitare che diventi troppo buio, e la frustrazione di non poter fare quasi nulla nei mesi invernali.
Ecco, per tutte queste ragioni, ho deciso di provare le luci artificiali. E anche perché voglio mettermi alla prova, fare un piccolo passo avanti in questa avventura foto-culinaria.


Ho iniziato a fare delle prove, e ho quasi la sensazione di dover ripartire da zero.
Con le luci artificiali è indispensabile avere in mente un progetto chiaro, non esiste il “farsi guidare dalla luce”, quell’ispirazione estemporanea che a volte regala delle ottime foto. La luce non è qualcosa di preesistente, va creata.
La buona notizia è che si può potenzialmente ricreare qualsiasi condizione di luce, quella cattiva è che capire come farlo non è proprio immediato.
Tanto esercizio, quindi, e determinazione, per non rinunciare dopo i primi fallimenti. E comunque non abbandonerò la mia bella finestra, che a quella luce sono troppo affezionata.

Come prime “cavie” per gli scatti con luce flash ho usato dei semplici muffin con farina di riso e semi di papavero, remake di una vecchissima ricetta del blog, che andava rinnovata.
Sono gluten free e anche molto leggeri perché hanno pochi grassi e pochi zuccheri, perfetti per l’avvicinarsi dell’estate. Per renderli più golosi, però, vi consiglio almeno un po’ di confettura a vostra scelta. Secondo me ci sta benissimo quella di lamponi…anche se confesso che l’ho scelta soprattutto per ragione cromatiche!

Muffin con farina di riso, semi di papavero e lampone

Porzioni: 7-8 muffin       Tempo di preparazione: 10 minuti       Tempo di cottura: 20-25 minuti

Ingredienti

210 g di farina di riso
160 g di yogurt bianco (magro, se li volete più leggeri)
110 g di latte
60 g di burro
60 g di zucchero
1 uovo
2 cucchiai di semi di papavero
2 cucchiaini di lievito in polvere
la punta di un cucchiaino di bicarbonato
scorza grattugiata di mezzo limone
circa 80 g di confettura di lamponi

In una terrina capiente, setacciate la farina con il lievito e il bicarbonato. Mescolatevi lo zucchero e i semi di papavero e tenete da parte.
Fondete il burro e fatelo intiepidire. Unitevi il latte, lo yogurt, la scorza di limone e l’uovo leggermente sbattuto. Mescolate, poi versate gli ingredienti liquidi in quelli solidi e mescolate rapidamente con un cucchiaio.
Distribuite l’impasto negli stampi da muffin (unti con burro se di alluminio, senza nulla se in silicone), mantenendovi mezzo centimetro al di sotto del bordo. Distribuite un cucchiaino di confettura su ogni muffin, poi infornate a 180°C per circa 20 minuti.

Share

You May Also Like

2 comments on “Muffin con farina di riso, semi di papavero e lampone

  1. 14/05/2018 at 09:47

    Mi piacciono questi muffin sia nella forma sia nei sapori. In effetti non deve essere proprio una passeggiata lavorare con la luce artificiale. Ma vedo ugualmente delle gran belle foto 🙂

    • 16/05/2018 at 17:46

      Grazie Mile…sono un po’ pigra perché ora che c’è la luce solare tendo ad affidarmi a quella…Devo esercitarmi di più 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *