Bocconotti abruzzesi con mandorle e cioccolato

united_kingdom_640

In Abruzzo non ci sono mai stata. Eppure, sono da sempre convinta che sia una terra in cui mi troverei bene. Me la immagino rustica e saporita. Ruvida e intensa. Una terra di sole, di vento, di boschi e montagne. Di lupi e di gente forte e ospitale.

Ma, in realtà, dell’Abruzzo non so niente.
Anche per questo, quando ho visto il Contest “Taste Abruzzo. It’s Christmas Time” ho pensato che avrei voluto partecipare. Per scoprire qualcosa di più dei prodotti e delle ricette di questa regione che prima o poi, sono certa, conoscerò di persona. E per farla conoscere a chi, come me, continua a vivere nell’ignoranza.

Poi altri eventi si sono frapposti, progetti che dovevano essere portati avanti, ricette già pianificate, altri contest. E la scelta di una ricetta per l’Abruzzo si allontanava pericolosamente.

bocconotti-abruzzesi-41

Al raduno dell’AIFB a Siena (del quale ho parlato qui), poi, ho incontrato Laura e Marianna, che del contest sono le promotrici. Le ho conosciute la mattina in cui dovevamo ripartire, quasi per caso, visto che il giorno precedente non avevamo avuto modo di parlare. Camminando a fianco fino a raggiungere la conca calda e accogliente di Piazza del Campo le ho ascoltate, ho percepito la loro passione, l’amore per una terra poco conosciuta (e ancora poco contaminata) e mi sono detta: questa ricetta s’ha da fare. Per i loro occhi luminosi, per la freschezza del loro approccio, per tutta quella terra che mi attende con le sue meraviglie e che ora desidero vedere ancora di più.

Per il contest veniva richiesto di immaginare una ricetta adatta al giorno di Natale e che contenesse almeno uno dei prodotti tipici abruzzesi. Io ho scelto le mandorle, perché amo la frutta secca e perché niente più delle mandorle è associata, nel mio immaginario, al Natale, visto che anche in Toscana la maggior parte dei dolci natalizi le contiene.
Per rendere completo l’omaggio a questa terra ho optato per un dolce tipico, il bocconotto, inventato alla fine del Settecento, quando iniziarono a diffondersi cioccolato e caffè che vengono combinati nel ripieno insieme alle mandorle per le quali la regione è famosa. Ovviamente non posso garantire che i miei siano identici agli originali, anche perchè so che possono avere le farciture più varie. Io ho sostituito il caffè con un po’ di rum e aggiunto la marmellata di arance, perché mi ricorda molto il Natale.
Devo dire che sono stati molto apprezzati ovunque li abbia portati in assaggio, quindi vi lascio la mia ricetta e…ci vediamo in Abruzzo!

bocconotti-abruzzesi-11

BOCCONOTTI ABRUZZESI CON MANDORLE E CIOCCOLATO

Dosi: 35/40 dolcetti       Tempo di preparazione: 1 h e 30 minuti       Tempo di cottura: 25 minuti

Per la pasta:

  • 280 g di farina 00
  • 80 g di burro
  • 1 uovo e 2 tuorli
  • 60 g di zucchero semolato
  • 2 o 3 cucchiai di latte
  • scorza grattugiata di 1/2 limone
  • 1 cucchiaino di lievito in polvere

Per il ripieno:

  • 90 g di cioccolato fondente al 50%
  • 25 g di cacao amaro
  • 80 g di mandorle spellate
  • 3 cucchiai di marmellata di arance
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di rum

Per decorare:

  • zucchero a velo

Setacciate la farina con il lievito, poi formate una fontana sulla spianatoia e versate al centro il burro ammorbidito, lo zucchero, l’uovo e i tuorli, e la scorza di limone. Impastate prima con la forchetta e poi con le mani, aggiungendo il latte quando serve, fino ad ottenere un impasto omogeneo e compatto. Avvolgete nella pellicola e lasciate riposare 10 minuti fuori dal frigo.
Tostate le mandorle nel forno a 200 °C (funzione grill) per 5-6 minuti, poi tritatele grossolanamente nel mixer insieme a un cucchiaio di zucchero. Tagliate il cioccolato a pezzettini piccoli (io ho usato il robot) e mescolatelo con le mandorle, il cacao, la marmellata e il rum. Riprendete la pasta, lavoratela un minuto e poi stendetela allo spessore di 2 mm circa. Ricavate tanti dischetti, su ognuno dei quali disporrete un cucchiaino di ripieno. Coprite i dischetti con un altra sfoglia di impasto e ritagliate nuovamente per formare i vostri tortelli. Infornate a 180°C e cuocete per 12 minuti circa. Servite spolverati di zucchero a velo.

bocconotti-abruzzesi-8

bocconotti-abruzzesi-31

Con questa ricetta partecipo al contest “Taste Abruzzo. It’s Christmas Time”

cover-contexmas

Share

You May Also Like

40 comments on “Bocconotti abruzzesi con mandorle e cioccolato

  1. 09/12/2014 at 14:46

    Buoni e soprattutto belli…devo dire che a me i biscotti non vengono mai così perfetti 😉

    • 09/12/2014 at 15:46

      Grazie!! Ma se devo essere sincera la forma originale era un’altra…li ho fatti così proprio perché in quel modo non mi venivano bene! 😛

  2. 09/12/2014 at 15:08

    Devono essere davvero deliziosi. Alla terza foto mi è arrivato anche il profumo. 🙂

    • 09/12/2014 at 15:47

      😀 😀 😀 Chi li ha assaggiati dice di sì…e ne ho avuto conferma dalla velocità alla quale sono spariti!
      Grazie davvero!

  3. 09/12/2014 at 15:14

    Questi dolcetti ti sono venuti una meraviglia (senza contare le foto che sono super … ).
    Mi immagino il sapore di quel ripeno fantastico. Tutti ingredienti che adoro!

    • 09/12/2014 at 15:48

      Grazie Martina! Considera che c’è anche pochissimo zucchero e questo per me li rende ancora più buoni…tutto mandorle e cioccolato! 🙂
      Buona giornata!

  4. belli e buoniiii!!!

  5. 09/12/2014 at 16:07

    Sono davvero invitanti!

  6. 09/12/2014 at 17:29

    Estremamente appetitosi …e con il freddo di oggi davvero mi piacerebbe immergeli in un buon cioccolato caldo

    • 09/12/2014 at 18:04

      Grazie! Effettivamente sono molto sostanziosi…andrebbero bene anche per un tè! 😉

      • 09/12/2014 at 18:35

        Nonostante i miei 50 kg …sono gagliarda e tosta 🙂 …un cappuccino almeno per pietá…li immagino imbevuti e portati alla bocca….gnnnammmmm sllllurpppp

  7. 09/12/2014 at 18:13

    Abbiamo delle bellissime e ricchissime Regioni, tutte da scoprire. E l’Abruzzo ne è sicuramente una.
    Per fortuna, un po’ l’ho visitata e ne sono contento.
    Mi piace molto la ricetta che hai pensato per il contest.

    Fabio

    • 09/12/2014 at 18:31

      Grazie Fabio! È molto semplice, nulla a che vedere con la vostra meraviglia…ma sono comunque contenta di essere riuscita a partecipare! E spero davvero di poter visitare presto l’Abruzzo ☺

  8. 09/12/2014 at 18:57

    😉

  9. 09/12/2014 at 19:05

    Se sono buoni anche la metà di quanto sono belli… Ma DOVE li hai fatti fare gli assaggi? 😉

  10. 09/12/2014 at 19:12

    🙁

  11. 09/12/2014 at 20:02

    Da pasticceria! Sono bellissimi anche da guardare ma li mangerei anche ad occhi chiusi 🙂

  12. 09/12/2014 at 21:56

    E questi entrano in lista subito, subito perché sono quel genere di dolcetto che mi piace da impazzire!
    Anche io dopo aver conosciuto di persona Laura e Marianna ho pensato che la loro energia fosse positiva così come la passione con cui raccontano la loro terra… siamo state entrambe conquistate 😀

    • 09/12/2014 at 22:49

      A me sono piaciuti molto Marina perché ricchi di sapori e non troppo dolci… Ora non resta che andare in Abruzzo! ☺

  13. 09/12/2014 at 22:19

    Buonissimi, da provare! Baci! 🙂

  14. 10/12/2014 at 01:12

    Grazie! Se ti dico che lo erano davvero ci credi? 🙂

  15. 10/12/2014 at 11:01

    W le cucchie!
    Luna

  16. 10/12/2014 at 15:08

    Io i Abruzzo ci sono nata e vissuta fino a 19 anni…è la mia terra e tu l’hai descritta benissimo!!! I bocconotti che conosco io non sono così, ma in abruzzo in ogni paesino c’è la variante storica e quindi vale tutto!! Le mandorle ci rappresentano in pieno e l’amore e la cura con cui li hai preparati anche!! Ti auguro di vincere e magari combiniamo di esserci insieme in Abruzzo!!! Avvisami!!! baciiiii

    • 10/12/2014 at 15:15

      Daniela ti aspettavo!! Ero proprio curiosa del tuo parere… Ho avuto difficoltà a trovare la ricetta originale, come sempre accade per dolci tradizionali di cui esistono tante versioni… Però devo dire che sono venuti buoni. Ma vorrei tanto assaggiare i tuoi…e finalmente visitare l’Abruzzo. Non dispero…magari ci troviamo davvero! ☺☺☺
      Un abbraccio!

      • 10/12/2014 at 15:36

        Carissima!Sono latitante lo so, ma faccio parte dell’indicibile numero di precari della scuola italiana…e ogni mattina o quasi il telefono squilla e io corro a tappare i buchi in quella o quell’altra scuola…a dover imparare in due giorni o poco più i nomi dei bimbi, a capire cosa stanno facendo, come si è organizzata quella scuola per poi essere ributtata nella mischia… il blog ne risente ma anche da lontano vi leggo e vi seguo tutte!!! In Abruzzo insieme?? Meraviglioso!!!

        • 10/12/2014 at 18:30

          Non lo sapevo ma ora che me lo dici penso che non potrebbe esserci lavoro più adatto a te…almeno per come ti immagino io!! Sono certa che per i tuoi allievi è una fortuna averti come insegnante…e peccato solo come supplente! Si capisce che fai il tuo mestiere con dedizione e cura…e fai bene, visto che è uno dei lavori più importanti del mondo!!

      • 10/12/2014 at 15:37

        Ahhh se riesco farò i bocconotti che conosco io!!! Baci

  17. 11/12/2014 at 12:22

    queti sapori abruzzesi mi strapiacciono eppure come te non ci sono stata… proporrei un trasferimento mio e tuo per un mesetto almeno alla scoperta delle sue meraviglie. eh? 🙂

  18. 11/12/2014 at 20:11

    Ciao Alice! Grazie di cuore per la splendida ricetta e per le bellissime parole che ci hai riservato!! Un abbraccio 🙂

  19. 11/12/2014 at 20:33

    Vedo che prosegue bene l’esperienza dell’incontro delle blogger…bene! Anche io non sono mai stata in Abruzzo, ma sarà senz’altro bella, come tutta l’Italia. Per quantor riguarda i bocconotti devono essere molto buoni, più dei ricciarelli di noialtri, che purtroppo non mi piacciono! 😉

  20. 11/12/2014 at 20:45

    Vedo una cupola perfetta… un tondo come una collina, mi ci siederei sopra e magari arriva anche la neve…
    Belle le foto che sanno di vaniglia e oro, trasmettono calore… non conoscevo questi dolcetti, l’unione felice tra blogger fa scoprire cose nuove! 🙂

    • 11/12/2014 at 22:30

      Grazie Francesca…come al solito sei capace di trovare la poesia ovunque! 🙂
      Sono contenta di averti fatto conoscere un dolcino nuovo…a me piace quando mi imbatto in qualcosa di sconosciuto!

  21. 13/12/2014 at 09:24

    Ma sono bellissimi! Questi li provo!
    Mi piace molto il tuo blog, ti seguirò volentieri!

    un caro saluto

  22. 13/12/2014 at 12:25

    Che belli questi bocconotti e tu poi li presenti che sembrano poesie… le tue foto son sempre più belle!

  23. 17/12/2014 at 18:27

    No ma sono favolosi! Bravissima Alice! Come ho scritto sulla mia ricetta per questo contest, io non sono un’esperta di Abruzzo…. mi piace quindi imparare cose nuove! Grazie!

  24. 18/12/2014 at 17:00

    Splendida ricetta!

  25. 11/01/2018 at 15:09

    E’ vero Alice l’abruzzo E’ una bellissima regine…io la frequento da almeno 20 anni…lo scorso anno sono stata a Santo a Stefano di Sessanio e me ne sono innamorata ! …conosco le ferratelle ma non questi biscotti buonissimi!

    • 11/01/2018 at 23:57

      Anche io sono stata a Santo Stefano di Sessanio…e ho mangiato le famose lenticchie 😀 Sono posti bellissimi, mi piacerebbe tornarci. Un abbraccio!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *