Crackers di castagne al rosmarino

united_kingdom_640

Ci sono persone che hanno il dono della spontaneità.
Io la ritengo una qualità preziosa, io che ci penso mille volte prima di dire, fare, andare, ecc ecc…

Mentre scrivo ho in mente una persona in particolare, che in realtà conosco poco ma ogni volta che vi passo del tempo insieme ha la capacità di distendermi, come se allontanasse i pensieri negativi da me. Credo che dipenda, oltre che dalla sua innata simpatia, dalla sua naturalezza, che io vedo come libertà dei gesti, dei movimenti, delle parole, la capacità di comportarsi in maniera semplice e diretta. Senza imbarazzi, senza formalismi, senza troppe cerimonie.
Persone di questo tipo mi trasmettono sensazioni positive, mi pare che si mostrino così come sono e di conseguenza mi sento anche io tranquilla e libera di essere me stessa. In loro compagnia è come se tutto fosse più fluido e semplice, mi fanno sentire a mio agio.
Credo sia un grande dono e più passa il tempo e più sento l’esigenza di stare con persone così. Sia mai che, oltre al piacere della loro compagnia, riesca anche a imparare qualcosa…

crackers-castagne-e-rosmarino61

La ricetta viene da un vecchio post di questo blog, che mi ero annotata chissà quando ed è rimasta per mesi e mesi nel dimenticatoio.
Siccome volevo fare molti crackers, ho incrementato le dosi e modificato le proporzioni in favore della farina di castagne, che a me piace molto. A pensarci bene, però, farne così tanti non è stata una grande idea perché erano buonissimi e me ne sono mangiati una quantità spropositata…e non sono durati niente lo stesso!
L’impasto non è venuto molto lavorabile, per cui ho dovuto aumentare un po’ l’olio e l’acqua per renderlo più omogeneo; può darsi sia dipeso dalla farina macinata a pietra, che è un po’ più grezza e richiede più liquidi. Vi consiglio di regolarvi sul momento se mettere più o meno acqua.

Se cercate altre ricette con la farina di castagne, vi lascio qualche suggerimento in fondo al post.

crackers-castagne-e-rosmarino4

CRACKERS DI CASTAGNE AL ROSMARINO

Dose: circa 35 crakers       Tempo di preparazione: 20 minuti       Tempo di cottura: 15 minuti

  • 150 g di farina di castagne
  • 100 g di farina 00 macinata a pietra
  • 70-80 ml di olio extravergine di oliva
  • 50 ml di acqua
  • 2 cucchiai rasi di aghi di rosmarino
  • 1 cucchiaino e 1/2 di lievito per torte salate
  • 1 cucchiaino di sale

Mescolare le farine con il lievito, il sale e il rosmarino, aggiungere poi l’acqua e l’olio e impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Stendere con un mattarello su un piano infarinato allo spessore di 3-4 mm e ritagliare i crackers con una rotella tagliapasta con delle formine. Praticare dei piccoli fori con uno stuzzicadenti e cuocere a 180° per 13-15 minuti.

Crackers con farina di castagne

crackers-castagne-e-rosmarino1

Cerchi altre ricette con la farina di castagne? Ecco qualche idea:

TORTA SOFFICE CON FARINA DI CASTAGNE E CLEMENTINE

torta-con-farina-di-castagne-e-clementine-1

FROLLINI CON FARINA DI CASTAGNE

frollini1

BISCOTTI (POCO BURRO) CON FARINA DI CASTAGNE

biscotti-castagne2scritta

PLUMCAKE CON NOCI E FARINA DI CASTAGNE

plumcake10_scritta

CASTAGNACCIO

castagnaccio4

Share

You May Also Like

26 comments on “Crackers di castagne al rosmarino

  1. 11/10/2014 at 20:38

    L’abbinamento castagne e rosmarino mi piace molto e mi ricorda il castagnaccio che mangiavo quando abitavo in Toscana: infatti, quando lo faccio lo faccio sempre col rosmarino, sono trascorsi molti anni dall’ultima volta, dovrò riprendere la golosa abitudine, ora che è anche la stagione giusta. Buona giornata per domani ti/vi penserò <3

    • 11/10/2014 at 20:50

      A me la farina di castagne piace ovunque…castagnaccio in primis! Ora è la stagione giusta…finalmente!
      Anche noi domani ti penseremo… un bacio! 🙂

  2. 12/10/2014 at 03:34

    Sai proprio fare tutto! 🙂

    • 12/10/2014 at 08:55

      Sì certo…oppure pubblico solo quello che mi riesce… ;)😄
      Buona domenica!

  3. 12/10/2014 at 04:23

    Hai ragione, bisogna circondarsi di persone positive, di quelle che dopo esserci stata un ora è come aver fatto una nuotata rinfrescante! Diventiamo migliori anche noi! Bella la dedica e i crackers golosissimi!

  4. Voglio assolutamente preparare questi cracker per un amica speciale e anche i biscotti!
    Grazie mille
    buona domenica
    Manu

  5. 12/10/2014 at 18:18

    E sedai dai mi hai fatto mangiare la farina di castagne… 😉

  6. 13/10/2014 at 10:23

    Proverò sicuramente questa ricetta. Pensavo che un po’ di bicarbonato potrebbe sostituire il lievito. Che dici?

  7. 13/10/2014 at 11:30

    Ciao cara!
    Ieri, poco prima di incontrarci avevo proprio preso della farina di marroni!!! …e guarda qui che bei crackers e non solo… anche i biscotti e il plumcake… slurp!!!
    Un abbraccio… sono stata felicissima di conoscerti di persona!

    • 13/10/2014 at 12:18

      Visto? Sarà stato un sesto senso, il tuo? 😉
      Anche a me ha fatto molto piacere conoscerti…è stato bello stare in tua compagnia!! Chissà che prima o poi non si riesca a rifare… 😉
      Un abbraccio a te e buona giornata!

  8. 14/10/2014 at 10:30

    La spontaneità fa rima con verità e sincerità… nulla di costruito, tutto viene al momento, ci si lascia andare… non è sempre facile, lo so, con il tempo sono diventata anche io più riflessiva, però ho anche capito che a volte è bene pensare tanto a qualcosa, altre invece è bello buttarsi, lanciarsi, anche nei rapporti e con le conoscenze… ad esempio io voglio farlo da tempo con i crakers, ho già in mente la salsetta per accompagnarli, figurati, ho un film nella testa! 😀 Quindi devo cimentarmi presto e la farina di castagne, che tanto amo, mi guarda ammiccante dallo scaffale… 🙂

    • 14/10/2014 at 11:13

      Hai proprio ragione…tante volte sarebbe meglio lasciarsi andare, soprattutto nei rapporti umani. Mettere da parte paure e resistenze, e via. Non molto, ma un pochino con gli anni sono migliorata…è già una consolazione!
      Se farai questi crackers ne sarò felice…mi piace pensare alla stessa ricetta che prende vita in una cucina lontana, tra le mani di una persona della quale so poco ma che mi poace tanto ☺
      Buona settimana, Francesca, un abbraccio.

  9. 14/10/2014 at 17:52

    questo mood da farina di castagne mi piace! 🙂 sai che io la metto anche nel pane in proporzione variabile? ne ho fatto uno di quelli senza impasto che è uscito davvero una bomba! Quasi quasi inizio a convincermi che questa farina dia il meglio in preparazioni salate! 😉 dico così fino a che non preparerò la prossima torta! 🙂
    Anna

    • 14/10/2014 at 18:40

      A me piace troppo…come avrai visto dal numero di ricette in cui sono riuscita ad infilarla! 🙂 Dolce, salata…tra poco la mangio direttamente col cucchiaio..visto che quest’anno ci sono poche castagne mi consolerò con quella!
      Un bacio e buona serata!

  10. 14/10/2014 at 20:02

    Carissima Alice,
    so che cosa intendi quando parli di una persona che ha la capacità di comprenderti, rasserenarti. Ho un’amica che abita lontano da me ma che sento comunque vicina che rappresenta tutto questo. Grazie per le tue riflessioni e per questi eccezionali crackers.
    Un abbraccio,
    MG

    • 14/10/2014 at 20:13

      Credo che nella vita sia essenziale avere accanto (anche se a distanza) persone così…fanno subito stare meglio!
      Grazie a te per la visita…a presto!
      Alice

  11. 14/10/2014 at 22:37

    Anch’io conosco una persona che mi ricorda quella descritta da te, mi trasmette tanta voglia di fare e tanta positività, vorrei avere sempre vicino qualcuno così, sai? Ne avrei bisogno perché io ho continui alti e bassi nell’umore, sono una musona 😀 Purtroppo questa è un’amica lontana, ci vediamo poco 🙁 Ma alla fine hai preso la reflex? Beh queste foto comunque sono stupende!!Davvero bellissime Alice :)) E questi crackers mi ispirano tantissimissimo! 🙂

    • 14/10/2014 at 22:50

      Ma lo sai che io non ti immagino per niente musona nè lunatica? Saranno le tue foto, così piene di luce, o i tuoi racconti, sempre ironici e divertenti… 🙂
      Sì, ho preso una Canon…ora mi sto esercitando il più possibile ma ce ne vuole per capire come tirarne fuori quello che vorrei. O perlomeno, per me non è affatto intuitivo! Ma mi piace tanto! 🙂
      Grazie, un abbraccio!

  12. 16/10/2014 at 10:26

    Buoniiiiiii…..da provare sicuramente!!!!
    Bravissima!!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *