Pasta matta

Mai sentito parlare della pasta matta? Io no, fino a poco tempo fa, quando mi ci sono imbattuta per caso, curiosando in un libro di ricette regalatomi da una carissima zia. E’ un impasto molto semplice da fare, adatto per torte salate di ogni tipo e molto più leggero della pasta brisè in virtù della ridotta quantità di burro (per non parlare della pasta sfoglia…). Il sapore è ovviamente meno deciso, ma io la preferisco proprio per questo, perchè mi sembra che lasci più spazio al gusto del ripieno.
Ecco la dose per una torta del diametro di circa 22 cm.

PASTA MATTA

  • 250 g di farina
  • 60 g di burro
  • 100 ml di acqua fredda
  • sale

Versate la farina in una terrina, aggiungete il burro a temperatura ambiente, l’acqua e il sale e lavorate rapidamente con una forchetta. Poi rovesciate tutto sulla spianatoia e lavorate con le mani finchè non avrete ottenuto un impasto liscio ed elastico. Stendete la pasta con il mattarello fino ad ottenere un rettangolo, poi piegate uno dei lati corti verso il centro e copritelo con l’altro; ruotate l’impasto di 90° e ripetete l’operazione per altre due volte, poi avvolgete la pasta matta nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo almeno mezz’ora prima di usarla.

Share

You May Also Like

5 comments on “Pasta matta

  1. 17/03/2013 at 17:03

    Ottimo! Sono sempre alla ricerca di alternative al burro! Qui ce n’è davvero poco, la proverò presto, grazie!

    • 17/03/2013 at 17:33

      Sono contenta che ti possa interessare. Anche io cerco sempre di trovare un compromesso tra gusto e…burrosità!

      • 17/03/2013 at 17:36

        Il titolo di un mio post era proprio “Hai paura del burro?”. Io… sì! Ma qui in Francia, volente o nolente, ci sto facendo pace!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *