Scorze d’arancia candite

Anche se fuori tempo massimo, ecco un’altra ricetta da poter utilizzare come regalo per gli amici; l’impiego di arance e il procedimento della canditura rendono le scorze particolarmente adatte al periodo natalizio, ma gustarsele sarà un piacere in qualsiasi stagione!
La lavorazione è semplice, anche se un po’ lunga, quindi vi suggerisco di sperimentarla un giorno che siete a casa e avete un bel po’ di tempo a disposizione. C’è di buono che tra una fase e l’altra della preparazione avete modo di dedicarvi ad altro…per esempio impacchettare i vostri regali!

scorze3

SCORZE D’ARANCIA RICOPERTE DI CIOCCOLATO

  • due arance biologiche non trattate
  • zucchero
  • circa 100 g di cioccolato fondente
  • acqua

Innanzitutto una precisazione. Il fatto che le arance non siano trattate, significa semplicemente che la buccia non è stata levigata, lucidata e impomatata come avviene di solito (sic!), e non che non siano state utilizzate sostanze nocive durante la coltivazione. Probabilmente molti di voi lo sapevano già, ma per me è stata una rivelazione…avevo sempre immaginato che “non trattate” fosse un sinonimo di “biologiche”!
La dose è per circa 40 scorzette. Lavate e asciugate le arance. Tagliate la buccia in tante striscioline, prendendo anche la parte bianca sottostante. Nel punto di massima larghezza non dovranno superare 1 cm. Mettetele in un pentolino con abbondante acqua e portate all’ebollizione; fatele bollire per due minuti, poi spegnete il fuoco. Cambiate l’acqua e ripetete l’operazione per altre due volte, al fine di togliere il sapore amaro dalle bucce.
Dopo la terza bollitura , scolate bene le scorze, pesatele e aggiungetevi la stessa quantità di zucchero e la metà di acqua (con due arance, per esempio, otterrete circa 200 g di scorze, alle quali dovrete aggiungere 200 g di zucchero e 100 ml d’acqua). Fate candire le scorze nello sciroppo a fuoco lento fino al quasi totale assorbimento dello sciroppo.
Lo zucchero non deve caramellare, quindi non tenete la fiamma troppo alta e nella fase finale mescolate spesso, con delicatezza, per ottenere una canditura uniforme e non farle attaccare al fondo della pentola.
Adagiate le scorze su un foglio di carta forno per alcune ore. Quando sono perfettamente asciutte, immergetele una ad una nel cioccolato sciolto a bagno maria fino a ricoprirle per metà, e infine disponetele in un foglio di carta forno pulito per far sì che il cioccolato si solidifichi di nuovo.
A questo punto – e dopo diverse ore dall’inizio della lavorazione – le scorze sono pronte. Ma vi assicuro che il vostro tempo è ben impiegato e i volti deliziati di chi le assaggerà vi ripagheranno della fatica!

Share

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *