torta-salata-cavolfiore-e-baccalc3a0-4

Due ricette burrose a fila!! Be’, per l’MTC questo ed altro. Questa famiglia virtuale allegra e mezza matta mi piace sempre di più, e ad ogni nuova sfida rimpiango il tempo perso e le tante occasioni mancate. Ma prima o poi mi cimenterò con le ricette delle edizioni che ho perduto (solo 41)…è un punto d’onore!Continue reading

0
Share
crostata-cannellini-sardine2

Click to translate Da tempo avevo visto questa pasta per torte salate, validissima alternativa alla pasta matta, alla brisè e alla pasta da quiche. La particolarità è l’olio d’oliva al posto del burro e la semplicità di preparazione: solo 3 ingredienti e 5 minuti. Si può usare subito, senza bisogno di farla consolidare in frigo edContinue reading

0
Share
tarte-tatin-salata1

La Tarte Tatin classica la conoscete tutti…o no? Be’, è quella torta di mele rovesciata, che si cuoce con le mele sul fondo dello stampo, a caramellarsi con il burro e lo zucchero, e la pasta sopra che le ricopre. Poi la si capovolge, et voilà, il gioco è fatto. In questo caso, invece laContinue reading

0
Share
tartellette1.jpg

Certo, dal mio viaggio in Austria speravo di riportare a casa tante ricette e specialità varie, ma non avrei mai creduto che il primo ingrediente a trovare spazio qui fosse il topfen. Topfen è la parola tedesca che indica il quark, un formaggio morbido ottenuto dal latte vaccino cui viene aggiunta della panna e che non èContinue reading

0
Share
asparagi11.jpg

Primavera, verde, speranza…asparagi! Sì, una delle new entry della mia cucina in questi giorni sono proprio gli asparagi, un felice ritorno dopo un anno di assenza. Sebbene siano considerati una prelibatezza, mangiati da soli non sono tra le mie verdure preferite e quindi ho pensato di unirle alla ricotta e trasformarli in un delicato ripieno,Continue reading

0
Share
crostata4.jpg

Prosegue la serie di ricette da pubblicare “prima che sia troppo tardi” e siamo davvero allo scadere del tempo perché la primavera è alle porte! In realtà, credo che continuerò a mangiare zucca ancora per un po’, data la loro lunga durata dal momento della raccolta e l’enorme produzione dell’orto paterno. Ma per non farmela venire a noiaContinue reading

0
Share