Tagliolini alla zucca con pistacchi e arancia

united_kingdom_640

Non vi parlerò di feste finite e di diete da iniziare. La sola idea di un regime alimentare restrittivo mi fa venire fame, quindi è ovvio che è controproducente. Sarà sufficiente mangiare più leggero ma sempre con gusto, senza punirsi…la vita è già così difficile!

La ricetta è nata per caso, con quello che avevo a disposizione. E secondo me ne è uscito un piatto tipicamente italiano, anche se leggermente innovativo rispetto alla tradizione.

tagliolini-zucca-e-pistacchi-1

Innanzitutto, la pasta…c’è forse qualcosa di più italiano? Anche se ci infastidisce l’associazione automatica italiano-pasta, rassegnamoci: è nel nostro DNA.
Spesso incompresa all’estero, bistrattata, pasticciata e pur sempre amata in ogni parte del mondo, solo noi ne conosciamo i veri segreti, in un rapporto di amore eterno.
E qui non vi parlo di pasta di grano duro, ma di pasta fresca all’uovo proveniente da un pastificio artigianale di Siena, comprata in occasione del cosiddetto “Mercato nel Campo”, un mercatino tenutosi poco prima di Natale nella splendida conchiglia rosso mattone che è piazza del Campo.

Per fare compagnia ai tagliolini, saliamo verso il nord Italia, in cerca di una buona zucca mantovana, una varietà che mi dà dipendenza: pastosa, zuccherina, saporitissima, di un color arancione che riscalda solo a vederla. La mia è una zucca in esilio, visto che è stata coltivata con maestria dal sapiente babbo nell’orto di casa…ma l’origine è pur sempre della città di Mantova, dove viene usata per i famosi tortelli di zucca e amaretti.

zucca-5

Non possiamo tralasciare una puntata verso il sud, ricco di profumi e sapori introvabili nel resto della penisola. Ecco i pistacchi e le arance, prodotti tipicamente siciliani, che rappresentano rispettivamente la parte croccante (e sapida) della ricetta e l’aroma acuto che non ti aspetti.

pistacchi4

Per finire, si torna a casa: spolverata di pecorino toscano semistagionato e via, siamo pronti per mangiare. In poco più di mezz’ora potete fare il giro completo dello Stivale…e assaporarla seduti nella vostra cucina.

TAGLIOLINI ALLA ZUCCA CON PISTACCHI E ARANCIA

Dose: 2 persone       Tempo di preparazione: 20 minuti       Tempo di cottura: 15 + 5 minuti

  • 160 g di tagliolini freschi all’uovo
  • 250 g di zucca mantovana già pulita
  • 2 cucchiai di pistacchi di Bronte sgusciati non salati
  • la scorza di mezza arancia Navel e un po’ di succo
  • pecorino toscano semi-stagionato q.b.
  • latte q.b.
  • olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Tagliate la zucca a pezzi e disponetela su una placca ricoperta di carta forno. Cuocete a 200°C per circa 15 minuti: la zucca deve ammorbidirsi, è pronta quando riuscite ad infilzarla bene con una forchetta.

In una ciotola ampia, schiacciatela con una forchetta fino a ridurla in purea (non dovreste avere bisogno del mixer); se troppo densa, aggiungete un po’ di latte. Salate, pepate, unite la scorza d’arancia, un cucchiaio di succo e poco olio evo.
Tritate i pistacchi grossolanamente con un coltello e aggiungetene metà alla zucca.
Nel frattempo cuocete i tagliolini in acqua salata e scolateli al dente, tenendo da parte l’acqua di cottura. Versateli nella ciotola dove avete messo la purea di zucca e conditeli, aggiungendo un po’ dell’acqua di cottura poiché la pasta tenderà ad asciugarsi.
Completate con i pistacchi rimasti e con una spolverata di pecorino grattugiato.

tagliolini-zucca-e-pistacchi-6

pistacchi3

 

zucca-4

Share

You May Also Like

28 comments on “Tagliolini alla zucca con pistacchi e arancia

  1. 08/01/2015 at 07:58

    Amo i piatti tipicamente Italiani, preparati con prodotti Italiani: ho notato che in tv e sostenuta da chef stellati (mannagia il denaro 😉 ) imperversa una pubblicità sui pistacchi americani e quelli straordinari di Bronte? Bravissima anche per le foto che sono sempre più belle. Buona giornata <3

  2. 08/01/2015 at 09:53

    Quando c’è l’arancia io sono già appagata 🙂 la amo molto nei piatti e questo sembra prelibato!

    • 08/01/2015 at 10:40

      L’arancia gli dà un sapore tutto particolare…temevo che ai sentisse troppo e invece a noi è piaciuta! ☺
      Buona giornata!

  3. 08/01/2015 at 10:41

    Qui no, è tutto malinconicamente “muffo” 🙁

  4. Che meraviglia di profumi e sapori! Sai che questo piatto è assolutamente nelle mie corde 😉 E’ vero, hai praticamente fatto un giro in Italia con un piatto:) I miei più sinceri complimenti per le foto, sono sempre più belle 🙂
    Un bacione Alice, a presto!

    • 08/01/2015 at 18:31

      Ehehe!! Ti avevo detto che avevo anche io in produzione con zucca e pistacchi! 🙂
      Grazie davvero…un abbraccio!

  5. Conquistata al volo: adoro e ripeto adoro la zucca e i pistacchi! questi tagliolini sono miei!!!

    • 08/01/2015 at 18:30

      Sono un’accoppiata che piace molto anche a me! Qui poi si completano a vicenda perché la zucca rimane cremosa e vellutata e i pistacchi croccanti… 🙂

  6. 08/01/2015 at 17:44

    Un primo italiano che tocca varie regioni e regalando gusto e colore! meraviglioso!

  7. 09/01/2015 at 00:24

    Primo davvero delizioso e profumato. E le foto rendono davvero bene. Gnam!

  8. 09/01/2015 at 11:18

    Li trovo assolutamente favolosi. Non so perchè l’idea dell’unione di zucca e pistacchio mi entusiasma. In genere amo il giallo nei piatti. Amo il dolce della zucca nei piatti salati, e l’unione di queste diverse consistenze. Mi fa sorridere che la pasta arrivi da Siena ;)…..la prossima volta voglio vederti tirarla col matterello.
    Bellissime le foto che entrano dentro il cibo. Un forte abbraccio. Pat

  9. 10/01/2015 at 01:20

    Che spettacolo!! Ho letto anche altre ricette oggi. Che brava (e che foto!)

  10. 10/01/2015 at 11:33

    brava! anche io non parlo di diete e regimi restrittivi! tanto già lo so che non resisto ai dolci per esempio! ma almeno cerco di fare un po’ la bravina e mangiare sano e leggero. E qst tuo piatto mi piace non tanto, di più! sai che io amo alla follia la zucca e quelle fette che hai immotalato ecco… ecco io le mangerei tutte in mezzo minuto! non scherzo! e’ il modo in cui la preferisco sai? poi però si prestanoc così bene a mille ricettine sfiziose che non si può resistere! 🙂
    Con i pistacchi mi piace moltissimo, ma con l’arancia l’abbinamento mi manca all’appello! Eccomi pronta, prontissima a rispondere! ti pare che sul balcone io non abbia una cassettina con 2 belle zucche mantovane pronte da gustare??? Oh che bel week end! 😀

  11. 11/01/2015 at 00:34

    In effetti in questa pasta c’é un po’ tutta l’Italia, mi piace l’associazione di prodotti tipici e sapori che hai fatto, veramente originalissima! Sulla pasta bistrattata… beh non sai come ti capisco! Un bacio grande e ancora scusa per l’altro giorno…

    • 11/01/2015 at 10:50

      Non preoccuparti…ci sarà un’altra occasione… Tu intanto porta alta la bandiera nazionale, che ne abbiamo bisogno… sono certa che lo farai al meglio! 🙂
      Buona domenica!

  12. 11/01/2015 at 22:41

    Una pasta favolosa , adoro i piatti a base di zucca. Bellissima la presentazione . Un abbraccio, Daniela.

  13. 12/01/2015 at 12:35

    Un primo e una coppetta lilla anche qui! 😀 Arrivo con qualche giorno di ritardo, ma se porto io la pasta e tu prepari di nuovo il condimento, che dici, ci apparecchiamo un bel pranzo colorato?! Adoro l’abbinamento che hai fatto, un mix di verde e arancione molto in sintonia con i miei gusti!

    • 12/01/2015 at 15:39

      Che bello che sarebbe un pranzo con te!! Colorato e sicuramente…luminosissimo! 🙂
      Il verde e l’arancione in genere sono un po’ trascurati qui…questa volta però sono loro i protagonisti!
      Grazie e buona giornata!
      Alice

  14. 13/01/2015 at 12:36

    Quanto mi piace il tuo blog! Le tue ricette sono originalissime

  15. 15/01/2015 at 01:04

    Ecco, giusto l’altro giorno chiedevo lumi sulla zucca mantovana al tuo contadino di fiducia ;-), e lui per l’appunto mi diceva che tu avevi in serbo sicuramente qualcosa… Bene, ottimo, ero tentata di provarla, ora alla prima occasione utile lo farò!
    PS: calendario top! 😀

  16. 06/02/2015 at 17:44

    oddio sto sbavando sulla tastiera! molto felice di averti trovata!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *