Crostata di farro con zucca, bitto e casera

united_kingdom_640

Prosegue la serie di ricette da pubblicare “prima che sia troppo tardi” e siamo davvero allo scadere del tempo perché la primavera è alle porte!
In realtà, credo che continuerò a mangiare zucca ancora per un po’, data la loro lunga durata dal momento della raccolta e l’enorme produzione dell’orto paterno. Ma per non farmela venire a noia cerco di trovarle forme e vesti differenti.

crostata4

La base di questa torta salata è una sorta di briseè con olio extravergine d’oliva al posto del burro (e in minor quantità) per la quale ho preso ispirazione dalla carissima Silvia, che ne sa una più del diavolo: in questo modo il gusto è molto più intenso e profumato ma meno pesante per il palato e per lo stomaco.
Per il ripieno, ho pensato di dare un tocco strong alla sempre mite zucca, mettendo dei dadini di due formaggi tipici lombardi: il delicato casera (già sperimentato qui) e il bitto, dal sapore più forte e amarognolo.

CROSTATA DI FARRO CON ZUCCA, BITTO E CASERA

Per l’impasto:

  • 200 g di farina di farro
  • 60 g di olio extravergine d’oliva
  • acqua q.b.
  • sale

Per il ripieno:

  • 250 g di polpa di zucca lessata
  • 2 uova
  • 2 cucchiai di fecola
  • 150 g di bitto e casera tagliati a dadini
  • 2 cucchiai di mandorle a lamelle

crostata8bis

Setacciate al farina in un recipiente, mettete un pizzico di sale e versate l’olio. Iniziate ad impastare, aggiungendo un po’ d’acqua per lavorare meglio l’impasto. Avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigo per un’oretta.
Frullate la zucca (già lessata!) con le uova e la fecola, poi aggiungete i dadini di formaggio.
Stendete l’impasto con l’aiuto di un mattarello, non più alto di mezzo centimetro, e rivestitevi uno stampo da crostata che avrete unto con olio (o ricoperto di carta forno). Versatevi il composto di zucca e infornate a 180°. Dopo 30 minuti, aprite il forno e cospargete la crostata con le mandorle a filetti, poi finite di cuocere per altri 15-20 minuti, o fino a che il ripieno non si sarà asciugato.
Per rendere le mandorle più croccanti potete passarle prima in una padella antiaderente ben calda per 4-5 minuti, muovendole spesso per non farle bruciare, e metterle sopra la crostata a cottura ormai ultimata.

crostata5

Con questa ricetta partecipo al Contest di “Il goloso mangiar sano”

banner-risanala

Share

You May Also Like

31 comments on “Crostata di farro con zucca, bitto e casera

  1. 13/03/2014 at 09:54

    buongiorno! la tua ricetta sembra squisita! io uso tantissimo la zucca e quindi la farò sicuramente, poi ti farò sapere! comunque io sono Simi ho un blog da poco tempo e devo dire che questo “mondo parallelo ” mi piace tantissimo anche perché ho trovato molta solidarietà tra blogger! cosa che non è poi così scontata! complimenti per il tuo blog e buona giornata!

    • 13/03/2014 at 10:37

      Ciao Simi e grazie per le tue parole! Io ho aperto il blog da più di un anno e mi sta prendendo sempre di più! Anche io non pensavo che mi sarebbe piaciuto così tanto e invece trovo molto proficuo questo scambio continuo!
      Passerò presto a trovarti, allora, sono curiosa di vedere il tuo blog!
      Buona giornata,
      Alice

  2. 13/03/2014 at 10:09

    Ma quanto mi piace!!! E poi anch’io al pensiero che finisca la stagione delle zucche ne sto mangiando come se non ci fosse un domani. Buona giornata e buona zucca allora 😉

  3. 13/03/2014 at 12:00

    Che bell’abbinamento!!!! Devo provare!! Non so perchè ma io la zucca la uso di più nelle preparazioni dolci…deformazione concettuale!!!!

  4. 13/03/2014 at 16:51

    Bellissima e buonissima… Immagino la cremosità di bittp e zucca assieme! Complimenti!

  5. Questa crostata è da provare assolutamente! Sento già il sapore in bocca e le mandorle croccanti sopra… oddio che goduria! W la ZUCCA!!!
    Magica giornata
    Manu

    • 13/03/2014 at 17:13

      Eheheh, è una ricetta proprio goduriosa! ed ha un colore che mette allegria! Se la provi fammi sapere.
      Buona giornata!
      Alice

  6. 13/03/2014 at 17:15

    La zucca mi piace molto sia nelle preparazioni dolci che salate, questa crostata sembra davvero deliziosa!

  7. 13/03/2014 at 19:10

    scrivo solo fantastica perché se vado oltre una riga si pianta!

  8. 13/03/2014 at 19:10

    ho scritto 3 volte il msg…ma perché wordpress non funziona?

    • 13/03/2014 at 19:44

      Mah, non saprei…il mio sembra funzionare!!
      Comunque grazie del commento, in condizioni accidentate e difficili vale di più! 😉
      Un bacio!

  9. 13/03/2014 at 19:10

    baci

  10. 14/03/2014 at 09:42

    anche io vorrei che mio papà le mettesse nell’orto le zucche talmente ne vado matta! ma lui ci ha rinunciato dopo 2 volte che sono venute insapori… non è che per caso c’è qualche segreto da svelarsi tra padre e padre? 🙂 intanto io, da figlia a figlia, mi taglio un bel trancione della tua meravigliosa e goduriosissima crostata!!!

    • 14/03/2014 at 16:10

      Chissà, forse è solo una questione di terreno adatto…magari li facciamo conoscere! 🙂
      Una fetta di crostata te la dedico ben volentieri…un bacio!

  11. 15/03/2014 at 00:32

    troppo buona…..con i formaggi è da delirio!!! adoro sia la zucca che i formaggi…immagina te!!! carinissimo lo stampo…dove lo hai preso??

    • 15/03/2014 at 12:12

      Grazie! L’ho preso sempre da Bartolini, in via dei servi, dove avevo preso anche lo stampino per biscotti con scritte…praticamente il mio fornitore di fiducia! 🙂

  12. 15/03/2014 at 00:33

    ah….domani sono a firenze…da barthel!!

    • 15/03/2014 at 12:12

      Dai!! Ma sai che io non ci sono mai stata? Be’, magari saremo più fortunate di sabato scorso e ci incontreremo in centro… 😉

      • 15/03/2014 at 20:54

        macchè ero al corso di irene ….sull’apparecchiatura di Pasqua!! troppo carino!!!

        • 15/03/2014 at 21:06

          Allora adesso sono troppo curiosa di leggere il resoconto di questa giornata sul tuo blog! 🙂

  13. 15/03/2014 at 20:49

    super stuzzicante! Super buona con quella zucca e quel formaggio! ‘na delizia! è da un pò che non passavo, mi scuserai ma il tempo mi sfugge di mano! Comunque anche se non ti scrivo ti seguo sempre! 😉

    • 15/03/2014 at 21:06

      Grazie! Non ti preoccupare, so che il tempo è sempre poco…anche io non sempre ce la faccio a lasciare commenti ma non mi perdo nulla…o quasi! 😉

  14. 13/04/2014 at 12:15

    Se è buona quanto bella allora è un capolavoro! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *