Tapenade provenzale su cuori di pancarrè

united_kingdom_640

Una settimana trascorsa a spasso per la Provenza e non ho mai assaggiato questa salsina…mi domando dove avessi la testa!
Dove avevo la testa, in realtà, lo so e quindi mi auto-perdono, ma adesso che l’ho scoperta (qui) entrerà di diritto in nella top ten degli antipasti/stuzzichini rapidi e gustosi.

tapenade

La tapenade è una salsa a base di olive nere, con la partecipazione straordinaria di qualche cappero e acciughina, che può essere spalmata sul pane o accompagnata a carni bianche e verdure (strepitosa con i finocchi crudi), ma nulla vi vieta di usarla anche per condire la pasta. Il nome deriva dalla parola occitana che significa “cappero”, che pur non essendo l’ingrediente principale della salsa le conferisce una nota molto caratteristica.
Pochi ingredienti, poco tempo, tanto sapore, per un piatto che è già entrato nel mio cuore…per l’appunto!

tapenade7

TAPENADE PROVENZALE

  • 100 g di olive nere denocciolate
  • 2 filetti di acciughe sott’olio o sotto sale
  • 1 cucchiaino di capperi sotto sale
  • mezzo spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di olio evo

Dissalate i capperi e le acciughe sotto l’acqua corrente, tamponateli con un foglio di carta assorbente per asciugarli e passateli al mixer con le olive nere, l’aglio e un cucchiaio di olio evo (o più, a vostro piacimento). Scegliete in base ai vostri gusti se frullarla fino ad ottenere una pasta omogenea o se lasciarla più grossolana (opzione che io preferisco).
La tapenade si conserva per alcuni giorni in frigorifero, ricoperta d’olio.

tapenade10

 

 

Share

You May Also Like

11 comments on “Tapenade provenzale su cuori di pancarrè

  1. 07/01/2014 at 10:38

    Che bella ricetta, saporita, leggera e poco costosa: migliora l’umore dopo le feste (e il 7 gennaio è solitamente un giorno molto triste)!

  2. 07/01/2014 at 10:39

    Adoro la Provenza e tutto quello che offre gastronomicamente parlando! Questa salsina proverò a replicarla per la gioia del marito 😀 buona giornata!

    • 07/01/2014 at 11:27

      Ci vuole un attimo a farla…e altrettanto poco a farla fuori! 😉
      Fammi sapere se ha gradito…Buona giornata anche a te!

  3. 07/01/2014 at 23:05

    Mi piace tanto…soprattutto d’estate anche se queste tartine possono essere mangiate tutto l’anno!
    Secondo me dovrai tornare in Provenza e fare scorpacciate di tapenade!!!

    bacioni

    • 07/01/2014 at 23:14

      Mah, chissà? Proprio adesso stiamo facendo piani per le prossime vacanze…magari ci scappa anche uma tappa in Provenza! 🙂
      Un bacio e buonanotte!

  4. 10/01/2014 at 18:31

    E se per esempio si togliessero le acciughe, renderebbe ugualmente? Magari sostituendole con qualche altra cosa! I cuoricini di pan carrè, troppo bellini! 🙂

    • 10/01/2014 at 22:43

      Mah, secondo me è buono uguale! Magari puoi provare con un po’ di tahina… 😉

  5. 18/01/2014 at 01:10

    I♥tapenade!! Io sono appassionata di Provenza…lavanda&co…da qui il nome del mio blog! Complimenti x la ricetta! Caterina

    • 18/01/2014 at 01:20

      Grazie! La Provenza mi ha proprio conquistata..per non parlare della lavanda!
      Passerò a trovarti, allora! A presto! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *