Crema allegra di carote e pinoli

united_kingdom_640

Le carote sono troppo simpatiche.
Allegre, colorate.
Conigliesche.
E pensare che da piccola non credo di averne mai mangiate, erano una delle mie bestie nere (insieme ad altre verdure…pensate un po’ quanto si può cambiare!). E invece adesso le adoro. Da sgranocchiare in attesa della cena come spezzafame, o in una ricetta calda, golosa e rinfrancante come questa, da fare in una sera d’autunno per una cenetta a due. Il colore vivace e intenso di questa vellutata vi sorprenderà e vi scalderà il cuore e la vista. Oltre che il pancino!

crema1_scritta

CREMA DI CAROTE E PINOLI AL TIMO

Dose per 2 persone

  • 8-9 carote di medie dimensioni
  • 1 patata di medie dimensioni
  • 1 porro
  • sale e pepe
  • olio evo
  • timo
  • 1 cucchiaio di pinoli

crema5_scritta

Pulite le carote, pelate la patata e lessatele in acqua salata. Una volta che sono morbide, scolatele e fatele intiepidire.
Affettate finemente il porro, fatelo soffriggere brevemente in poco olio e poi aggiungete le verdure a pezzetti. Fatele rosolare per qualche minuto, aggiungendo un po’ d’acqua calda, se necessario, per completare la cottura e a seconda di quando volete densa la vostra crema (a me piace densissima!). A fine cottura, unite il timo.
Frullate il tutto fino ad ottenere una crema omogenea e completate con i pinoli tostati. Servite calda o tiepida.
Il tocco in più: Potete accompagnare la crema con dei bocconcini di pane fatto tostare in una padella antiaderente con un po’ di olio, sale e rosmarino. Così avrete un vero e proprio primo piatto.

crema9_scritta

Con questa ricetta partecipo al contest de La stufa economica

banner-1

Share

You May Also Like

28 comments on “Crema allegra di carote e pinoli

  1. 27/10/2013 at 18:37

    oddio che bontàààààà…io adoro le cremine chic…e questa è davvero molto chic!!! <3

    • 27/10/2013 at 18:39

      Grazie!! Io l’ho trovata buonissima…e mi sembrava l’ideale per una domenica sera! 🙂
      Ancora devo provare a iscrivermi al gruppo fb…ma ce la posso fare!
      Un bacio grande!

  2. 27/10/2013 at 18:58

    Anche a me piacciono tantissimo, creme, vellutate e passati 🙂 in questa stagione li mangerei tutte le sere…

    • 27/10/2013 at 19:08

      È vero, sono l’ideale per scaldare lo stomaco e il cuore! C’è l’imbarazzo della scelta sugli ingredienti da utilizzare ed è anche un ottimo sistema per far fuori qualche verdura avanzata! 😉

    • 28/10/2013 at 00:36

      ti aspetto fiduciosa!!!<3

  3. 27/10/2013 at 19:35

    Ma che buona che deve essere! Oltre allo stesso tema del blog mi sa che abbiamo una sorta di telepatia…anche io oggi ho proposto una vellutata arancione! Non carote ma zucca! Ma domani proverò a fare questa…ti farò sapere…ho qualche carota triste in frigo che aspettava proprio di essere trasformata così!!

    • 28/10/2013 at 09:44

      Dai…è davvero una coincidenza!! Il colore arancione mette davvero allegria e poi lo trovo molto autunnale, mi ricorda le foglie ormai cadute e la luce del pomeriggio…come mangiare un’intera gamma di emozioni!
      Spero la crema ti piaccia… un bacio e buona giornata!

  4. 27/10/2013 at 19:51

    Lili Lolo la sta già preparando… Gnam!

    • 27/10/2013 at 20:16

      Ma lo sai che ho pensato proprio a lui?! Ma so che è un pochino schivo e non sapevo se voleva essere citato urbi et orbi…

      • 27/10/2013 at 22:13

        Ultimamente sta un po’ dietro le quinte ma in fondo adora essere al centro dell’attenzione!

  5. 27/10/2013 at 20:02

    Queste creme sono il lato bello dell’autunno: calde, colorate e buonissime, fanno diventare bello anche un giorno di pioggia 🙂

  6. 27/10/2013 at 22:33

    Grazie della tua partecipazione, questa ricetta è veramente un tocco di sole in autunno, brava.

  7. Ho visto arancione e ho pensato subito alla zucca…e invece no 🙂 La verità è che io le carote in cucina me le dimentico un po’. Le mangio crude, appunto, come spezza fame, ma quando si tratta di cuocerle…me le dimentico sempre, se non per i classici soffritti. La crema però mi ispira molto! Soprattutto al pensiero di accompagnarla con un bel crostino (maledetto pane 🙂 )
    Un abbraccio!

    • 28/10/2013 at 09:41

      Ma sai che nel titolo pensavo proprio do scrivere tra parentesi: “ma non è zucca”? Perché ora va effettivamente per la maggiore… E invece anche le carote hanno una loro dignità! 😉
      Sì, con i crostini abbrustoliti è deliziosa, anche se decisamente meno light…ma non si può avere tutto!
      Un bacio e buona giornata!

  8. 29/10/2013 at 17:54

    come si fa a non volerti bene? me lo dici? dove la trovo una che mi definisce le carote come simpatiche! sei un mito!!!!

    • 29/10/2013 at 20:15

      …dici davveri? O vuoi dire che sono strana? No perché quando il mio fidanzato ha letto la definizione “crema allegra” m’ha guardato ridendo come se fossi matta..forse è il caso che inizi a farmi delle domande! 😉

  9. 30/10/2013 at 11:13

    Sono proprio d’accordo con te, le carote sono proprio simpatiche!per il loro colore, il loro crick crock e perchè le puoi usare nei dolci e nei salati! Bel primo piatto! 😉

  10. Le carote sono buone e fanno benissimo! La tua ricetta è davvero sfiziosa e le tue foto mi fanno venire l’acquolina in bocca! 😉

    • 02/11/2013 at 20:38

      Grazie Alessandra! Questa ricettina semplice semplice a me mette tanta allegria e mi conforta…
      E le tue parole mi fanno davvero piacere! 🙂

  11. Questo arancione così brillante mette davvero allegria! La proverò e ti seguirò anche 🙂

  12. 11/11/2013 at 11:44

    Da fare! 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *