Soup à l’oignon (zuppa di cipolle)

bandiera

Be’, bisogna ammettere che i francesi ci sanno fare. Simpatici non sono di certo, ma quando si tratta di tirarsela non li batte nessuno. Chi altri poteva trasformare una poverissima zuppa in un piatto raffinato ed elegante?

Il trucco sta nel nome, prima di tutto. Volete mettere una volgare zuppa di cipolle, originaria della migliore tradizione contadina e popolare, a paragone di una sciccosissima soup à l’oignon – possibilmente pronunciato con la tipica scoglionatezza parigina? Non c’è gara.

Eppure l’origine è la stessa, e la sostanza pure. Ma come insegna la saggezza popolare: “bisogna sapersi vendere”…
Ah, quanto hanno cercato di farmelo capire i miei, e con quali scarsi risultati! E invece è proprio questo il sistema vincente: prendi quel che hai, gli dai un nome accattivante, convinci il mondo che ce l’hai soltanto tu e il gioco è fatto!

Ma tralasciando la filosofia spicciola da manuale di auto-aiuto, così banale che non aiuta nessuno, passiamo alla ricetta, apparentemente fuori stagione ma nemmeno tanto, visto il clima ancora incerto che ci accompagna in questi giorni.
Le dosi sono per 3 persone, ma questa zuppa è talmente buona che vi consiglio di abbondare un po’. 😉

SOUP À L’OIGNONzuppa1

  • 3 cipolle dorate (circa 500 g)
  • circa 1 litro e ½ di brodo di carne
  • 50 g di burro
  • 30 g di farina
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale e pepe
  • 1 cucchiaino di zucchero

Per la gratinatura:

  • 60 g di emmental grattugiato
  • 12 fettine di baguette

Affettate finemente le cipolle e mettetele in una pentola con il burro, l’olio e lo zucchero. Cuocetele a fuoco moderato per 10-15 minuti, facendo attenzione a non farle scurire, finchè non diventano trasparenti.
A quel punto aggiungete la farina, setacciandola sopra alle cipolle, e mescolate per qualche minuto. Poi versatevi buona parte del brodo e fate cuocere per almeno 30 minuti a fuoco medio, aggiustandola di sale e pepe e aggiungendo altro brodo quando serve.
Intanto affettate la baguette e abbrustolitela nel forno (200°, funzione grill, 2-3 minuti per lato).
Versate la zuppa in 3 terrine da forno e disponete sulla superficie di ognuna 4 fettine di baguette; distribuitevi sopra l’emmental grattugiato e mettete in forno a 220° per 5-10 minuti, finchè non si sarà formata una crosticina dorata sulla superficie della zuppa. Da mangiare caldissima!

Share

You May Also Like

4 comments on “Soup à l’oignon (zuppa di cipolle)

  1. 09/05/2013 at 18:23

    Sarà anche un piatto povero ma è in assoluto il mio preferito della cucina francese! Proverò la tua ricetta. Mi hai fatto venire una voglia…

  2. 06/07/2014 at 15:20

    Sussidi!!!:)mi piaci proprio! Complimenti per il tuo Blog 🙂 sei creativa e fantasiosa, elementi indispensabili in cucina 🙂 Ti auguro una felicissima Domenica e a presto 🙂

    • 06/07/2014 at 22:54

      Grazie Marilena!! Le tue parole mi fanno proprio contenta!!
      Passerò presto a trovarti…appena rientro in patria! Buona settimana!
      Alice

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *