Presi in castagna

Dell’origine e della ricetta base delle crepes ho già parlato qualche tempo fa, ma finalmente oggi mi sono decisa a tentare qualcosa di originale, che si allontanasse dalla formula classica della crepe ricotta e spinaci che ha sempre imperversato a casa mia. Girellando sul web ho trovato un’idea che mi è sembrata gustosa (qui), innanzitutto perchè prevede che le crepes siano fatte non con farina di grano tenero ma con farina di castagne, e poi perchè agli spinaci viene sostituito il cavolo nero, dal sapore più deciso, che da alimento della cucina povera è recentemente assurto a ingrediente cool (secondo me, a sua insaputa). E infine  mi incuriosiva la presenza della scorza di arancia, di cui però ho decisamente ridotto la quantità, riequilibrando un po’ anche gli altri ingredienti (a gusto mio, ovviamente!). Le dosi indicate è per 15-16 crepes del diametro di 20 cm.
Vi consiglio di preparare crepes e impasto il giorno precedente, conservandole in frigo, così avranno tutto il tempo di insaporirsi. E questo è anche uno dei loro notevoli vantaggi…al momento di andare in tavola non avete che da passarle direttamente dal frigo al forno!

crepes4

CREPES DI FARINA DI CASTAGNE CON CAVOLO NERO E RICOTTA AL PROFUMO D’ARANCIO

Per le crepes:

  • 60 g di farina 00
  • 60 g di farina di castagne
  • 4 uova
  • 50 g di burro
  • 400 ml di latte
  • sale

Per il ripieno:

  • 3 mazzi di cavolo nero
  • 400 g di ricotta vaccina
  • buccia grattugiata di mezza arancia non trattata (anche meno)
  • 30 g di parmigiano grattugiato
  • 30 g di pecorino grattugiato (per gratinare)
  • sale e pepe

Setacciate insieme le due farine, unite le uova sbattute, il burro fuso, il latte a filo e un pizzico di sale. Mescolate bene con una frusta per evitare il formarsi di grumi. Versate una piccola porzione dell’impasto così ottenuto in un padellino antiaderente già caldo, facendolo ruotare con il polso per distribuire la pastella uniformemente; fate cuocere finchè la crepes non si rapprende (circa 3-4-minuti), poi giratela e fatela cuocere per meno di un minuto sull’altro lato.

Lavate il cavolo nero e pulitelo eliminando le costole centrali; lessatelo in acqua salata e scolatelo strizzandolo bene. Sminuzzatelo e mescolatelo con la ricotta. Aggiungete sale, pepe, parmigiano e la scorza di arancio grattugiata.
Distribuite un po’ di impasto di ricotta in una crepe e ripiegatela a triangolo. Disponetele nella teglia e distribuite un fiocchetto di burro e una manciata di pecorino sopra ad ognuna di esse. Cuocete a 180° per 20 minuti.

Share

You May Also Like

2 comments on “Presi in castagna

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *